Buon test per gli azzurri sul campo dei Mobilieri: in gol due volte Palumbo, Paco Soares e Artico L'Empoli cala il poker a Ponsacco A riposo molti titolari in vista della sfida di Coppa


PONSACCO: Bolognesi (7'st Del Greco), Tolomei (1'st Lupetti), Tolu (1'st Del Bianco), Macelloni (1'st Fonte), De Santis (1'st Mecorio), Ferretti (1'st Basile), Gabriele Napoli (1'st Negoussie), Gargani, Candida (1'st Gustavo Napoli), Titone (1'st Magrì), Lagordi (1'st Stasi). All. Mattolini. EMPOLI: Mazzi (1'st Quironi), Fusco (1'st Chiappara), Dei, Cribari, Bianconi, Tonetto (1'st Lucenti), Carparelli (1'st Bonomi), Pane (20'st D'Antoni), Palumbo (20'st Crivari), Porro (1'st Bisoli), Paco Soares (1'st Artico). All. Sandreani. RETI: 24'pt e 39'pt Palumbo, 25'pt Candida, 46'pt Paco Soares, 18'st Artico.di Andreas QuiriciPONSACCO - Con l'Empoli che provava i giocatori finora meno impegnanti in precampionato, il Ponsacco ha fatto sicuramente una discreta figura, specialmente nel primo tempo, quando ha trovato un gol e un buon quarto d'ora. Non era certo questo il test decisivo per stabilire la reale forza dei rossoblù, come non lo era del resto per gli azzurri. Per entrambe le squadre gli impegni che contano stanno per arrivare. Per il Ponsacco domenica contro il Fregene, la prima di campionato. Per l'Empoli mercoledì a Bergamo, la Coppa Italia, e sabato a Firenze contro i viola, battuti due volte la scorsa stagione. Di sicuro la squadra di Sandreani sta crescendo. Condizione atletica e applicazione degli schemi già buone e con il clima ufficiale la situazione dovrebbe migliorare ancora. La partita l'ha fatta chiaramente l'Empoli, tornato in Valdera dopo aver battezzato a Pontedera la panchina di Sandreani dopo l'esonero di Del Neri. Pane regista, Bianconi a comandare la difesa, schierarata a tre. Tonetto a spingere sulla sinistra, il brasiliano Cribari a destra e Porro ad assistere le tre mobilissime punte Carparelli, Palumbo e Paco Soares. La sfera gira molto bene e di questo se ne avvantaggia Palumbo che al 24' segna il primo gol, sfruttando un bel lancio di Porro. Sembra facile per gli azzurri, ma il Ponsacco, impacciato e intimorito all'inizio, si sveglia e riacciuffa immediatamente il risultato con Candida, imbeccato da Macelloni. Seguono quindici minuti di "predominio" ponsacchino, con Tolomei a chiudere ogni varco in difesa e con Lagordi e Napoli che sgusciano sulle fasce. La partita è piacevole, ma prima Palumbo e poi Paco Soares chiudono il primo tempo sul 3-1. Ripresa e squadre rivoluzionate. Il Ponsacco ha nove undicesimi diversi, mentre l'Empoli ne cambia cinque, tra cui l'ottimo Bonomi e l'effervescente Chiappara. Al 19' segna Artico a sigillare una sgambata niente male.