La mossa di Kkr: per Tim punta sul governo Usa

Il casoFrancesco Semprini / new yorkKkr cerca sponde nell'amministrazione americana sull'operazione con Telecom Italia, ma Washington preferisce non intervenire. È quanto riferiscono a La Stampa fonti informate alla luce degli ultimi sviluppi e, soprattutto, delle attese sulla vicenda in vista del C

La mossa di Kkr: per Tim punta sul governo Usa

Il casoFrancesco Semprini / new yorkKkr cerca sponde nell'amministrazione americana sull'operazione con Telecom Italia, ma Washington preferisce non intervenire. È quanto riferiscono a La Stampa fonti informate alla luce degli ultimi sviluppi e, soprattutto, delle attese sulla vicenda in vista del C

Arrestato il super commissario Laghi

Gianluca PaolucciEnrico Laghi, ex commissario straordinario di Ilva, è agli arresti domiciliari su richiesta della procura di Potenza per fatti relativi alla gestione dell'impianto siderurgico di Taranto. L'inchiesta nasce da un filone dell'indagine a carico dell'ex procuratore capo di Taranto, Carl

Arrestato il super commissario Laghi

Gianluca PaolucciEnrico Laghi, ex commissario straordinario di Ilva, è agli arresti domiciliari su richiesta della procura di Potenza per fatti relativi alla gestione dell'impianto siderurgico di Taranto. L'inchiesta nasce da un filone dell'indagine a carico dell'ex procuratore capo di Taranto, Carl

Nuovi Cavalieri del lavoro C'è anche Elkann

Ci sono anche John Elkann, presidente di Stellantis, Philippe Donnet, ad di Generali, e Luigi Gubitosi, ad di Telecom Italia, tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati ieri dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tra gli altri nominati ci sono Alessandro Garrone, vicepresidente della svolta

Nuovi Cavalieri del lavoro C'è anche Elkann

Ci sono anche John Elkann, presidente di Stellantis, Philippe Donnet, ad di Generali, e Luigi Gubitosi, ad di Telecom Italia, tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati ieri dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tra gli altri nominati ci sono Alessandro Garrone, vicepresidente della svolta

Cavo tranciato, mezza Servola senza rete

Lorenzo DegrassiTranciano un cavo durante i lavori di un cantiere e mezzo rione rimane senza internet. Accade a Servola dove, da quasi una settimana, una parte del quartiere è costretto a convivere con i disagi provocati dall'assenza della linea telefonica. Un problema non da poco, in tempi di parzi

Immagini mozzafiato sopra e sotto il pelo dell'acqua: l'Area marina protetta di Capo Milazzo si presenta

video L’Area marina protetta di Capo Milazzo, l’ultima nata in Sicilia, si presenta. È stato lanciato sul web da qualche settimana il video ufficiale dell'area: un cortometraggio di 5 minuti che porta la firma dell’agenzia Comunicami e la regia di Giuseppe La Spada, fotografo e artista originario di Milazzo già premiato con il Webby Award di New York, l'oscar del web, e che da anni lavora a Milano nel campo della comunicazione visiva per aziende internazionali tra cui Telecom Italia, Audi, Panerai, Bulgari, Sony Music e Versace. « “Custodi di un paradiso terrestre”, questo il titolo del corto – annuncia il presidente dell’Amp, Giovanni Mangano- sarà proiettato nel corso di quest’anno alle fiere internazionali del turismo, Covid permettendo ». Protagonista assoluto del cortometraggio, Capo Milazzo in tutte le sue meraviglie: coste, sentieri, beni architettonici, vegetazione naturale e fondali marini dai colori e dalle varietà stupefacenti. La riserva è nata a marzo 2019 e il video è stato realizzato durante l’estate della pandemia. «Ho fortemente voluto l’Area marina protetta di Milazzo perché si trova in un territorio aggredito da un punto di vista ambientale ma che è riuscito a rimanere meraviglioso – dice il ministro Sergio Costa - Un posto dove si può fare un ottimo lavoro di educazione ambientale. Voglio ringraziare il Comune di Milazzo, l’Università di Messina e Marevivo che fanno parte del consorzio di gestione e valorizzano l’Area marina, ogni giorno prendendosene cura». «Ho immaginato – dice La Spada –micro storie per raccontare la bellezza di questo posto a un pubblico di ogni fascia di età ed esprimere quello che più mi sta a cuore: Capo Milazzo è un vero paradiso naturale. Noi ne siamo i custodi». A dare voce alle immagini, Luca Violini, una delle più importanti e note voci nel panorama del doppiaggio.di Gioia SgarlataVideo Amp di Capo Milazzo

Il piano europeo per lo sviluppo digitale: parlano i protagonisti

video L’unione europea si prepara alla ripartenza dell’economia in previsione della fine della pandemia. L’Italia, con 209 miliardi, è tra i maggiori beneficiari del programma di investimenti europeo. Tra le priorità del piano un’ambiziosa agenda digitale che punta a colmare i ritardi europei e a rendere la nostra economia tra le più innovative e competitive al mondo. In diretta ne discutono i rappresentanti delle istituzioni europee, nazionali e gli attori industriali: da Paola Pisano, Ministro per l’innovazione tecnologica la Digitalizzazione, a Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Telecom Italia e Vicepresidente di Confindustria con delega al Digitale

Alfabeto del Futuro: il terzo appuntamento dedicato a Reti, Connessioni ed Economia

video Nell’appuntamento finale del tour de L’Alfabeto del Futuro iniziativa organizzata dal gruppo GNN, in diretta da Torino, Luca UBALDESCHI, Direttore Il Secolo XIX, dialoga delle Reti che verranno con Giorgio METTA, Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia. A seguire Marco ZATTERIN, Vicedirettore de La Stampa discuterà delle e Connessioni del futuro con Giovanni BRIANZA Executive Vice President -Strategy, Corporate Development & Innovation di Edison, ed infine di Economia con Salvatore ROSSI, Economista e Presidente di Telecom Italia.

Borsa, franano Eni e Leonardo

La Borsa di Milano ha chiuso in netto calo la prima seduta settimanale, cosĂŹ come per le altre Piazze europee. Ad incidere sui listini la paura legata al Covid con molti Paesi costretti al lockdown. Il Ftse Mib lascia a fine giornata l'1,76% a 18.945 punti non traendo alcun beneficio dal recente mi

Borsa, franano Eni e Leonardo

La Borsa di Milano ha chiuso in netto calo la prima seduta settimanale, cosĂŹ come per le altre Piazze europee. Ad incidere sui listini la paura legata al Covid con molti Paesi costretti al lockdown. Il Ftse Mib lascia a fine giornata l'1,76% a 18.945 punti non traendo alcun beneficio dal recente mi