Metropolis/157 - "La spia russa". Mosca sta influenzando la campagna elettorale? Il gas si fermerà?

video Continua la preoccupazione per il caro energia. Non passa però la voglia di fare polemica. E quindi Letta e Calenda discutono di programmi ma anche di guanciale. La destra è stabile nei sondaggi. Salvini rilancia sul nucleare mentre nella coalizione è ancora polemica sull'aborto. Sullo sfondo, la minaccia russa e la denuncia del segretario dem: "Forte ingerenza di Mosca per favorire la destra"Nella seconda parte spazio all'inchiesta esclusiva condotta da Repubblica con Bellingcat, The Insider e Der Spiegel sulla spia russa infiltrata per dieci anni in Italia.Infine, non è venerdì senza il lancio di Robinson. Dopo la pausa estiva, in studio ci raggiunge il caporedattore della cultura Dario Olivero e si collegano con noi il comico Saverio Raimondo e Luca Piras. Ne parliamo a Metropolis con la senatrice del Pd Simona Malpezzi, il senatore della Lega Massimiliano Romeo e il sondaggista di Youtrend Lorenzo Pregliasco. In collegamento Paolo Garimberti e Floriana Bulfon. Dall'Ambasciata russa a Roma c'è Gabriele Rizzardi. In studio Marcello Sorgi e Gerardo Greco.Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Senza Titolo

Il copione è lo stesso adottato sull'invio delle armi all'Ucraina. Nessuno strappo formale, ma il tentativo di smarcarsi da una decisione del governo, che il premier Mario Draghi ha ricordato essere stata «presa in accordo con altri partner europei e atlantici». La Lega prova comunque a distinguersi

Senza Titolo

Il copione è lo stesso adottato sull'invio delle armi all'Ucraina. Nessuno strappo formale, ma il tentativo di smarcarsi da una decisione del governo, che il premier Mario Draghi ha ricordato essere stata «presa in accordo con altri partner europei e atlantici». La Lega prova comunque a distinguersi

Senza Titolo

ROMASe durante il suo discorso alla Camera Volodymyr Zelensky avesse chiesto altre armi da inviare in Ucraina, i partiti di maggioranza si sarebbero azzuffati tra favorevoli e contrari. Invece è stato un «discorso di pace», dice Matteo Salvini, «da statista», replica Enrico Letta. A guardare le posi

Senza Titolo

ROMASe durante il suo discorso alla Camera Volodymyr Zelensky avesse chiesto altre armi da inviare in Ucraina, i partiti di maggioranza si sarebbero azzuffati tra favorevoli e contrari. Invece è stato un «discorso di pace», dice Matteo Salvini, «da statista», replica Enrico Letta. A guardare le posi

Metropolis/55 - Zelensky Point. Ospite Simona Malpezzi. Con Ceccarelli e Cuzzocrea, Monda e Moual (integrale)

video L'effetto Zelensky sull'Italia e sulla politica Italia, dopo che il presidente ucraino è intervenuto in videoconferenza nell'Aula di Montecitorio. Lo scontro a distanza fra Salvini e Draghi (anche) sulle armi a Kiev. Lo stallo della diplomazia e il ruolo di Papa Francesco. I nuovi bombardamenti su Mairupol e le città dell'est mentre scattano allarmi aerei in tutto il Paese. L'Onu parla di almeno 925 civili uccisi dall'inizio del conflitto. Oggi a Metropolis la capogruppo al Senato Simona Malpezzi. In studio Karima Moual e Antonio Monda. In collegamento Annalisa Cuzzocrea e Filippo Ceccarelli. Con gli scenari di guerra di Gianluca Di Feo, un videocommento di Edoardo Buffoni e un reportage da Montecitorio di Luca Piras. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui tutti gli aggiornamenti in diretta sull'Ucraina

Genova, la capogruppo del Pd al Senato Malpezzi: "Serve più attenzione ai servizi sociali"

video "L'assenza di un assessore ai Servizi sociali nella Giunta Bucci dà già l'idea dell'impostazione politica dell'ultimo quinquennio, la rinuncia a una regia politica sul sociale o di avocarla a sé del sindaco dopo gli ultimi due anni di pandemia è il segno di non aver capito l'entità del problema che c'è a Genova". Lo denuncia il candidato sindaco di Genova per il centrosinistra e il M5S Ariel Dello Strologo durante un incontro con i senatori del Partito Democratico nell'ambito di 'Avvicina', il tour dei senatori dem sul territorio italiano. "Nella giunta del sindaco Marco Bucci non c'è un assessore ai Servizi sociali, sono rimasta abbastanza sconvolta. - commenta la capogruppo del Pd al Senato Simona Malpezzi - Serve più attenzione all'aspetto sociale a Genova, sono sicura che Dello Strologo questo sguardo lo avrà, per una città che vuole crescere ma con i piedi puntati in un tessuto sociale in difficoltà, con un terzo settore molto forte che vuole dire la sua. A Genova c'è un potenziale incredibile attraverso il porto e le infrastrutture, - sottolinea Malpezzi - abbiamo incontrato tanti giovani che si stanno lanciando con start up e iniziative, però hanno bisogno di un'amministrazione civica che li ascolti". (Videoservizio di Andrea Leoni)

Metropolis/35 - Ucraina, l'ora più buia. Ospiti: il generale Tricarico e Cottarelli, Della Vedova Malpezzi e Pinotti (integrale)

video Tutti gli aggiornamenti sull'avanzata delle truppe russe in Ucraina. L'analisi sugli obiettivi di Putin e la risposta di Unione Europea e Stati Uniti. Il costo di sanzioni e controsanzioni. La linea del governo Draghi e i contraccolpi della crisi sulla nostra economia e sulla nostra vita. A Metropolis oggi ci sono: il generale Leonardo Tricarico, il sottosegretario alla Difesa Benedetto Della Vedova, l'ex ministra Roberta Pinotti, Simona Malpezzi, capogruppo Pd al Senato, e l'economista Carlo Cottarelli. Collegamenti con gli inviati a Kiev e Mosca e il corrispondente da Bruxelles. In studio Maurizio Molinari, Annalisa Cuzzocrea, Marco Damilano e Gianluca Di Feo. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Al via incontro Letta-Conte-Speranza: "Berlusconi era l'ostacolo più grande, centrodestra non ha diritto di prelazione"

video "Il centrodestra non ha diritto di prelazione", dice Federico Fornaro di Leu raggiungendo la sala Berlinguer della Camera dove è iniziato il vertice di centrosinistra sul Quirinale. Presenti il segretario Dem Enrico Letta e le capigruppo di Camera e Senato Debora Serracchiani e Simona Malpezzi, il leader M5S Giuseppe Conte con il presidente dei deputati Davide Crippa e dei senatori Mariolina Castellone, e il numero uno di Leu Roberto Speranza con i capigruppo Federico Fornaro e Loredana De Petris.di Camilla Romana Bruno

Senza Titolo

Flavia Amabile romaÈ un istante, rapidissimo. Giorgia Meloni si è raccolta per qualche minuto davanti alla bara di David Sassoli. Quando solleva la testa dà ancora uno sguardo alla foto in cui il presidente del Parlamento Europeo ha il sorriso che ha incantato per anni intere generazioni di telespet

Senza Titolo

Flavia Amabile romaÈ un istante, rapidissimo. Giorgia Meloni si è raccolta per qualche minuto davanti alla bara di David Sassoli. Quando solleva la testa dà ancora uno sguardo alla foto in cui il presidente del Parlamento Europeo ha il sorriso che ha incantato per anni intere generazioni di telespet