I funerali di Niccolò Ghedini: presenti Casellati, Tajani e i vertici di Forza Italia

video Sabato mattina 20 agosto si sono tenuti nella chiesa di Santa Maria di Sala, in provincia di Venezia, i funerali di Niccolò Ghedini, avvocato e parlamentare di Forza Italia, morto nei giorni scorsi a Milano. Alle esequie erano presenti il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, la capogruppo del Senato Anna Maria Bernini, assieme alla presidente del Senato Elisabetta Casellati, legata a Ghedini da lunga amicizia. Tra le autorità anche il presidente del Veneto Luca Zaia, e il sindaco di Padova Sergio Giordani. Particolarmente commosso il collega di studio Piero Longo, tra i primi a giungere in chiesa. Fra gli altri presenti, Marina Berlusconi e Gianni Letta. All'arrivo del feretro, assieme ai familiari, è stato portato anche uno dei cani dei Ghedini, un terranova nero di nome Thor, rimasto poi accucciato, in attesa, sul sagrato della chiesa. Sopra la bara è stata appoggiata la toga da avvocato di Ghedini.

Senza Titolo

diego d'amelioRiposerà fra le montagne della sua Belluno il direttore del Piccolo e del Messaggero Veneto Omar Monestier, salutato ieri nel Duomo di San Martino dall'abbraccio stretto della sua famiglia, degli amici, dei colleghi e di moltissime persone della comunità bellunese. Omar parte per il su

Senza Titolo

diego d'amelioRiposerà fra le montagne della sua Belluno il direttore del Piccolo e del Messaggero Veneto Omar Monestier, salutato ieri nel Duomo di San Martino dall'abbraccio stretto della sua famiglia, degli amici, dei colleghi e di moltissime persone della comunità bellunese. Omar parte per il su

La stima

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha partecipato ieri, seduto accanto al presidente del Fvg Massimiliano Fedriga, alle esequie di Omar Monestier, che, bellunese di nascita, nella sua carriera ha diretto anche il Mattino di Padova e poi il Corriere delle Alpi. ÂŤUn giornalista stimato in Veneto, ma

La stima

Il presidente del Veneto Luca Zaia ha partecipato ieri, seduto accanto al presidente del Fvg Massimiliano Fedriga, alle esequie di Omar Monestier, che, bellunese di nascita, nella sua carriera ha diretto anche il Mattino di Padova e poi il Corriere delle Alpi. ÂŤUn giornalista stimato in Veneto, ma

L'ultimo saluto di amici, colleghi e parenti a Omar Monestier: "Ci ha insegnato a non fermarci mai alla superficie"

video Il Duomo di Belluno era gremito di amici, colleghi e parenti per l'ultimo saluto a Omar Monestier, direttore dei quotidiani "Il Piccolo" di Trieste, e del friulano "Messaggero Veneto", scomparso improvvisamente lo scorso 1 agosto all'età di 57 anni. “È stato un amico e ha condotto le redazioni come un capo famiglia cercando di tirar fuori le migliori qualità da ognuno di noi”, ha raccontato il collega ed amico nonché condirettore del messaggero veneto, Paolo Mosanghini, al termine della funzione. “È un vuoto grande per tutti”, ha aggiunto il responsabile delle iniziative editoriali speciali del gruppo Gedi Massimo Righi, mentre il condirettore quotidiani veneti Paolo Cagnan ha raccontato: “Una delle caratteristiche distintive di Omar era l’attenzione che dava ai collaboratori: Li trattava come protagonisti senza bistrattarli”. Tra i presenti in chiesa che sono giunti a recare l'ultimo saluto al direttore Monestier, sono arrivati anche esponenti del mondo delle istituzioni e della politica tra i quali i presidenti delle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, Luca Zaia e Massimiliano Fedriga. Di Edoardo Bianchi

Lo scontro sul Prosek all'Europarlamento

BRUXELLESLa battaglia del vino sul Prosecco-Prosek tra Italia e Croazia prosegue a livello europeo. La Commissione Ue «ha ricevuto dodici opposizioni» alla domanda di riconoscimento della menzione tradizionale Prosek ha comunicato ieri Helena Dalli, Commissaria Ue all'uguaglianza, intervenendo nel d

Lo scontro sul Prosek all'Europarlamento

BRUXELLESLa battaglia del vino sul Prosecco-Prosek tra Italia e Croazia prosegue a livello europeo. La Commissione Ue «ha ricevuto dodici opposizioni» alla domanda di riconoscimento della menzione tradizionale Prosek ha comunicato ieri Helena Dalli, Commissaria Ue all'uguaglianza, intervenendo nel d

Senza Titolo

Francesco Olivo / ROMAI panni stavolta si lavano in strada, in quelle davanti a Montecitorio, nelle stanze dei palazzi romani e, chissà, anche nei territori. Nel giorno in cui il governo si salva e Sergio Mattarella viene eletto presidente il centrodestra non c'è più. Un'implosione a tutti i livelli