Processo a Ciro Grillo, la madre esce dal tribunale dopo la deposizione

video È durata un'ora esatta la deposizione di Parvin Tadjk, moglie di Beppe Grillo e mamma di Ciro, uno dei giovani imputati a Tempio Pausania per violenza sessuale di gruppo su due ragazze, che sarebbe avvenuta nel luglio 2019 nella villetta della famiglia Grillo, a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Chiamata a testimoniare in aula dal procuratore Gregorio Capasso, la donna ha lasciato il tribunale senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti e nessun commento sulla deposizione. Video di Giuseppe Filetto

Processo a Ciro Grillo, la madre esce dal tribunale dopo la deposizione

video È durata un'ora esatta la deposizione di Parvin Tadjk, moglie di Beppe Grillo e mamma di Ciro, uno dei giovani imputati a Tempio Pausania per violenza sessuale di gruppo su due ragazze, che sarebbe avvenuta nel luglio 2019 nella villetta della famiglia Grillo, a Porto Cervo, in Costa Smeralda. Chiamata a testimoniare in aula dal procuratore Gregorio Capasso, la donna ha lasciato il tribunale senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti e nessun commento sulla deposizione. Video di Giuseppe Filetto

Dl aiuti, Bernini (FI) attacca i ministri M5s: "Dimettetevi e fatevi accompagnare per un'ultima volta dalle auto blu"

video Piccole tensioni in aula al Senato nel corso delle dichiarazioni di voto. La capogruppo di Forza Italia Anna Maria Bernini, annunciando la volontà di votare la fiducia al Governo, ha attaccato il Movimento 5 Stelle: "Beppe Grillo direbbe dimettetevi e fatevi accompagnare un'ultima volta a casa con le auto blu pagate dai contribuenti. La verità vi fa male e la coerenza vi difetta", ha detto. In replica i senatori pentastellati hanno reagito avviando uno scambio a distanza, che ha costretto la presidente Casellati a intervenire per riportare l'ordine. a cura di Luca Pellegrinivideo webtv Senato

Draghi e la polemica con Conte: "Ci siamo parlati e ci risentiremo presto: il governo non rischia"

video Mario Draghi smorza la polemica con Giuseppe Conte. A margine del vertice Nato di Madrid, il premier dichiara di aver parlato al telefono con il presidente M5S per "iniziare a chiarire" le rispettive posizioni dopo che il sociologo Domenico De Masi ha raccontato di una richiesta di Draghi a Beppe Grillo di rimuovere Conte dal Movimento. "Ci siamo parlati con Conte poco fa - ha affermato il presidente del Consiglio - abbiamo cominciato a chiarirci, ci risentiamo domani per vederci al più presto. Il governo non rischia". Video di Tommaso Ciriaco L'ARTICOLO

Di Maio: "Scaramucce politiche indeboliscono il Paese. Doppio mandato M5S? Ai cittadini non gliene frega niente"

video "Ai cittadini non frega niente del dibattito sul doppio mandato". È stata questa la risposta di Luigi Di Maio, ai giornalisti che, davanti a Montecitorio, gli riferivano delle prese di posizioni di Beppe Grillo contro il doppio mandato. "Anche questo dibattito sui due mandati - ha spiegato - è un dibattito di cui agli italiani non interessa nulla".di Camilla Romana Bruno

Senza Titolo

E pensare che ad alimentare la crociata contro Draghi, il suo governo e le sue scelte pro Nato non è altri che "Giuseppi", sì, proprio lui, l'amico di Donald Trump, il premier che tre anni fa s'impegnò in favore di un accordo internazionale sulle spese di difesa e che, regnante a Palazzo Chigi, non

Senza Titolo

Cosa resterà di questi anni Ottanta?, si domandava una gettonata hit alla fine di quel decennio. Da qualche tempo, una delle domande più pertinenti sulla politica nazionale si rivela invece: cosa resterà di questi 5 Stelle? Già all'indomani del trionfo nelle elezioni del 4 marzo 2018, il Movimento s

Senza Titolo

Cosa resterà di questi anni Ottanta?, si domandava una gettonata hit alla fine di quel decennio. Da qualche tempo, una delle domande più pertinenti sulla politica nazionale si rivela invece: cosa resterà di questi 5 Stelle? Già all'indomani del trionfo nelle elezioni del 4 marzo 2018, il Movimento s

È tornato l'Èlevato, ma il caos 5s è rimasto

Sembrava che l'Elevato - che pure del Movimento è stato ideatore, fondatore e sanguigno promotore nelle piazze - fosse stato accantonato, retrocesso, ridotto al ruolo onorifico di Garante. E invece, complici le liti da comari tra Conte e Di Maio su Quirinale e dintorni, e poi le carte bollate di un

È tornato l'Èlevato, ma il caos 5s è rimasto

Sembrava che l'Elevato - che pure del Movimento è stato ideatore, fondatore e sanguigno promotore nelle piazze - fosse stato accantonato, retrocesso, ridotto al ruolo onorifico di Garante. E invece, complici le liti da comari tra Conte e Di Maio su Quirinale e dintorni, e poi le carte bollate di un

Senza Titolo

il retroscenaFederico Capurso / romaLa soluzione era sotto gli occhi di tutti, da sempre, ma Vito Crimi, l'ex capo politico reggente dei Cinque stelle, non se ne era accorto. Un documento, il regolamento del 2018, avrebbe reso possibile «la presentazione immediata di una istanza di revoca della sosp

Senza Titolo

il retroscenaFederico Capurso / romaLa soluzione era sotto gli occhi di tutti, da sempre, ma Vito Crimi, l'ex capo politico reggente dei Cinque stelle, non se ne era accorto. Un documento, il regolamento del 2018, avrebbe reso possibile «la presentazione immediata di una istanza di revoca della sosp

Senza Titolo

il retroscenaFederico Capurso / RomaEx presidente del Movimento 5 Stelle: deve suonare strano anche a Giuseppe Conte, eppure è così, almeno per il momento. Dopo sei mesi e un giorno di leadership, l'avvocato si ritrova all'improvviso senza più scettro né trono, per mano di un tribunale. Lui rivendic

Senza Titolo

il retroscenaFederico Capurso / RomaEx presidente del Movimento 5 Stelle: deve suonare strano anche a Giuseppe Conte, eppure è così, almeno per il momento. Dopo sei mesi e un giorno di leadership, l'avvocato si ritrova all'improvviso senza più scettro né trono, per mano di un tribunale. Lui rivendic

Senza Titolo

Annalisa cuzzocrea«Nel Movimento nessuno deve sentirsi indispensabile, nemmeno io». Giuseppe Conte dice di aver preso in mano i 5 stelle «per costruire, non per favorire scissioni». Ma anche che «le correnti non possono esistere, si decide la linea insieme, poi la si rispetta». Presidente, il caso B

da blog a primo partito

Il blog, le manifestazioni popolari, le prime liste civiche. Dal 2005 Beppe Grillo getta le basi del Movimento, con la svolta che arriva l'8 settembre 2007 col V-Day. Il 4 ottobre 2009 nasce, promosso anche da Casaleggio, il M5S.