Incastrato dal video ricordo

Un video girato “per ricordo” a testimoniare il viaggio verso l’Italia. È stato tradito dalle immagini registrate con il suo cellulare Naser Maa, tunisino di 24 anni, fermato dalla Squadra mobile di Ragusa perché ritenuto lo scafista di un barcone con 229 migranti soccorsi mercoledì a sud