Pontoni, finalmente il PalaPaliaga esulta

Michele Neri / MONFALCONEUna partita monstre della coppia Rezzano-Furin regala alla Pontoni Falconstar la prima vittoria interna della stagione e ulteriore respiro in classifica dopo il successo di Crema. Le percentuali da urlo dei due lunghi (Rezzano 6/6 da 3 punti, Furin 11/13 da due) fanno ovviamente la differenza ma è nella ripresa, quando sale di intensità la difesa, che la Pontoni saluta Bergamo e taglia il traguardo a braccia alzate.Mazic recupera e parte dalla panchina, con coach Praticò che conferma il quintetto base con Furin nel pitturato al posto di Medizza fuori causa per un problema muscolare. L'inizio monfalconese è tutto firmato da Max Rezzano: al 3' è 10-6 per la Pontoni e il veterano è già in doppia cifra avendo segnato tutti i punti della sua squadra, con 3/3 dalla lunga distanza. Il giovane Furin non è da meno e al 6' è 19-13 Falconstar con il coach ospite che chiama time-out per provare ad arginare la marea biancorossa. In parte la mossa riesce perchè alla prima sirena la Pontoni arriva sul +4 (24-20, con 13 punti di Rezzano e 8 di Furin). Una tripla di Soncin apre la seconda frazione e lancia la Falconstar al +7, ma Bergamo con uno sprazzo di Cagliani torna sotto. Al 13' i lombardi operano il primo sorpasso della gara sul 30-29. Come contro Crema si gioca a punteggio alto con gli attacchi che viaggiano oltre il 60% dal campo e prevalgono sulle difese. Rezzano è una macchina da canestri ma serve aspettare che Mazic si scaldi per rimettere la testa avanti (41-37 dopo una tripla del croato). Dall'altra parte però Sodero risponde a Rezzano colpo su colpo e all'intervallo lungo è parità a 46.Dopo la pausa negli spogliatoi, evidentemente utile per registrare da entrambi i lati l'assetto difensivo, si riparte su ritmi più bassi, ma a metà del terzo quarto riparte la sinfonia Rezzano-Furin e i biancorossi tornato a +5 sul 56-51. La difesa di Praticò inizia a sporcare le percentuali dei bergamaschi (il solo Genovese dà linfa al referto dei suoi) e la Falconstar si presenta alla terza sirena sul +8 (64-56), con Coronica che contribuisce con rimbalzi e assist e un Cestaro molto solido. I biancorossi hanno l'inerzia in mano e la cavalcano all'inizio dell'ultima frazione quando ancora Furin sigla il primo vantaggio in doppia cifra (68-58). La Pontoni, memore dei recenti patimenti nel finale, continua a spingere, toccando il +14 con Soncin. Sodero è l'ultimo a mollare in casa Bergamo ma la Falconstar ha troppa voglia di regalare la prima gioia ai tifosi e ci riesce. --