L'Azzurra conquista il primato Isontina frenata dal Sovodnje

MONFALCONE Alla nona giornata di campionato, l'Azzurra ha conquistato il primo posto in classifica grazie alla vittoria per 1-2 ottenuta in casa del Ruda. Primato che condivide con il Fiumicello, vincitore a sua volta sul diretto avversario Trieste Victory Academy. Si tratta del sesto successo consecutivo per i goriziani, anche se in questa occasione la ruota ha girato ampiamente dalla loro parte: «Il Ruda ha creato più occasioni - ha ammesso il tecnico Terpin - soprattutto dopo il primo gol, quando ci siamo sbilanciati per cercare il pareggio e i locali sono più volte partiti in contropiede. Comunque abbiamo avuto il merito di crederci sino alla fine». Ha perso terreno dalla vetta, ma ha conservato il quarto posto, l'Isontina dopo il pareggio per 1-1 ottenuto sul campo del Sovodnje. Risultato deciso dal dischetto per entrambe le squadre, che considerano l'esito dell'incontro più che legittimo. «Abbiamo avuto più possesso palla - ha spiegato il dg dell'Isontina Pisani - ma nel conteggio delle occasioni eravamo alla pari, pertanto è un pareggio giusto». Un punto che pesa molto al Sovodnje, bisognoso di ritrovare fiducia in un periodo piuttosto complicato e caratterizzato da numerose defezioni: «Gara positiva - ha commentato il tecnico Trangoni - vista la situazione delicata che stiamo vivendo. Molto significativo l'atteggiamento con il quale abbiamo affrontato l'avversario: con voglia di correre e spirito di sacrificio». 1-1 anche tra San Giovanni e Mladost, con la formazione di Doberdò che porta a 11 i punti conquistati in 5 giornate. «Buona prova - ha commentato mister Veneziano - sia prima sia dopo lo svantaggio, quando abbiamo avuto la giusta reazione pareggiando in poco tempo i conti. Purtroppo nella ripresa è stato più difficile contrastare gli avversari, soprattutto dopo esser rimasti in inferiorità numerica, pertanto ci teniamo stretto questo pareggio». Un punto è andato anche alla Romana, che al Boito non ha fatto e non ha preso gol contro il Costalunga. Soddisfatto nel complesso il tecnico Zuppichini: «Nonostante le numerose assenze in attacco, abbiamo creato diverse azioni, anche se ci è mancata la concretezza davanti alla porta. Però sono contento perché abbiamo giocato da squadra e questo è fondamentale quando si hanno delle defezioni importanti». Da sottolineare che la Romana tornerà in campo mercoledì sera per disputare la gara di Coppa Regione valevole per i quarti di finale. Appuntamento alle 20 in casa del Fiumicello. Mentre l'Isonzo si è sfogato sul campo dell'Ism calando un secco 0-7, la Bisiaca si è arresa sul 2-3 contro lo Zarja. Alessandra Antoni