Senza Titolo

Antonello Rodio / TRIESTE La Triestina potrà trascorrere un primo maggio tranquillo, aspettando quale sarà la sua prossima avversaria. Gli alabardati infatti entreranno in lizza nei play-off mercoledì 4 maggio, quando al Rocco in una partita secca avranno due risultati a disposizione su tre per accedere ai play-off nazionali. Ma contro chi l'Unione dovrà guadagnarsi il passaggio del turno? Ora che il quadro è chiaro e definito, il campo si restringe a quattro squadre: Juventus U23, Piacenza, Pro Patria e Pergolettese. Ricordiamo che la Triestina affronterà la peggiore classificata tra le squadre del girone che si saranno qualificate al secondo turno. L'avversaria più probabile, pertanto, se non ci saranno sorprese ovvero vittorie in trasferta a sovvertire la griglia, uscirà dalla sfida tra Juve U23 e Piacenza. Saranno i baby bianconeri a giocare in casa e quindi a poter contare sia sulla vittoria che sul pareggio: pertanto sul piano statistico, oltre che su quello del pronostico, è la Juve ad avere le maggiori possibilità di arrivare al Rocco mercoledì 4 maggio. Formazione qualitativa ma molto discontinua quella bianconera, piena di pregi e difetti ma pericolosa, come dimostra il fatto che nei due scontri diretti in regular season la Triestina abbia raccolto appena un punto. Il Piacenza non parte battuto e ha le armi per piazzare il colpaccio. Ma il cerchio, come abbiamo visto, non si limita a queste due squadre. Se domenica primo maggio la Pro Patria dovesse fare il colpaccio a Lecco, oppure se la Pergolettese andasse a vincere in casa della Pro Vercelli, ecco che lo scenario cambierebbe e l'esito della sfida Juve-Piacenza non interesserebbe più gli alabardati. Qualunque delle due (Pro Patria o Pergolettese) dovesse vincere in trasferta, quella sarebbe infatti la prossima avversaria dell'Unione. E se vincessero entrambe? In quel caso la peggiore classificata sarebbe la Pro Patria, pertanto sarebbero i bustocchi ad arrivare al Rocco il 4 maggio. Ora, è sacrosanto che nei play-off bisogna ragionare partita dopo partita e guardare appena oltre potrebbe essere fatale, come dimostra l'esito dello scorso anno quando gli alabardati uscirono al primo turno battuti in casa dalla Virtus Verona. Ma provando con un briciolo di ottimismo a guardare più avanti, se la Triestina passasse il turno il 4 maggio, chi si ritroverebbe alla prima sfida dei play-off nazionali (partite di andata e ritorno)? Qui la platea delle possibili avversarie è abbastanza definita: la Triestina andrebbe infatti a incrociare, dopo il sorteggio del 5 maggio, una fra le teste di serie che entrano in quel turno, ovvero Renate, Cesena, Palermo e Feralpisalò, più la miglior classificata tra le vincitrici dei play-off del girone. Che al momento, se dovesse passare il turno del 4 maggio, sarebbe l'Avellino di Carmine Gautieri. --