Ziberna lavora a cinque liste Sede elettorale in corso Italia

Francesco FainVerosimilmente saranno cinque (e non sei come emerso sino a ieri) le liste che sosterranno la candidatura di Rodolfo Ziberna a sindaco. Verosimilmente. Perché non è per nulla sicuro che l'Unione di centro riesca a presentare una squadra composta anche soltanto da 27 nomi. Qualora l'Udc dovesse riuscire nell'intento, allora crescerebbero a sei le liste di centrodestra. Ma tutto è in itinere e non vi sono certezze al momento.A tenere la contabilità è lo stesso primo cittadino. Spiega che il lavoro di raccolta dei nomi prosegue «molto bene e a spron battuto perché abbiamo ritenuto di attrezzarci prima, senza dimenticare che molto probabilmente la data del voto sarà già il 29 maggio». Insomma, bisogna galoppare.L'intenzione, in ogni caso, è di correre facendo in modo che tutti i partiti e la civica abbiano quaranta candidati. «Questo porterebbe a duecento persone pronte a presentarsi al giudizio dell'elettorato - spiega Ziberna -. In questo momento, Forza Italia ha già quaranta nomi mentre la lista civica che porta il mio nome ha quasi raggiunto l'obiettivo. Resta solo da capire se l'Udc riuscirà a formare una lista a se stante». Qualora l'obiettivo fallisse, potrebbe diventar realtà un'operazione simile a quella fatta con Progetto Fvg: ovvero far confluire i candidati dell'Unione di centro direttamente nella civica.Continua il sindaco: «Noi con l'Italia, il movimento in cui milita l'assessore Arianna Bellan, ha raggiunto agevolmente quota trenta ma l'obiettivo, lo ripeto, è di arrivare a liste con quaranta nominativi. Non ci saranno problemi, in questo senso, né per la Lega né per Fratelli d'Italia. Terremo le liste aperte sino a fine marzo - puntualizza Ziberna -. Mi fa un enorme piacere che non abbiamo riscontrato nessuna difficoltà nel raccogliere i nomi. Temevo fosse più difficile per tutta una serie di fattori: invece, ho riscontrato che c'è grande volontà nei cittadini di mettersi a disposizione».Ma degli assessori comunali uscenti, chi si ricandiderà? «Silvana Romano, Dario Obizzi e Fabrizio Oreti si riproporranno all'elettorato sotto le insegne di Forza Italia. Si ricandideranno anche Marilena Bernobich, Roberto Sartori e Stefano Ceretta con la Lega. Per quanto riguarda Fratelli d'Italia - scandisce il sindaco - sarà sicuramente della partita Chiara Gatta mentre mi risulta che Francesco Del Sordi ci debba pensare. Arianna Bellan, come già ampiamente ufficializzato, parteciperà alle elezioni come portacolori di Noi con l'Italia».Ma è già stata definita l'ubicazione della sede elettorale? Cinque anni fa, venne utilizzata l'ex sede di un istituto bancario in corso Italia, accanto al bar Torino. Spazi che, poi, furono occupati (per un periodo tutto sommato breve) da un negozio. In questa occasione, si volta pagina. «Abbiamo individuato gli spazi dell'ex palestra di corso Italia che si trova fra via Cascino e il teatro Verdi, all'altezza, per intenderci, degli sportelli della Bnl. Ci sono parecchi metri quadrati a disposizione che ci consentiranno anche di riunirci e effettuare gli incontri elettorali. Nei prossimi giorni, definiremo il tutto e allestiremo le stanze per esser pronti. Ci aspetta una galoppata. Ma siamo pronti e motivati per portare a casa il risultato, ovvero vincere». --© RIPRODUZIONE RISERVATA