Eventi, sport e social intesa tra il Comune e la Fondazione Carigo

Laura BlasichIl patto di collaborazione tra Fondazione Carigo e Comune di Monfalcone si rinnova per altri quattro anni, ampliandosi all'ambito dello sport e delle attività rivolte ai giovani. Il protocollo firmato ieri in municipio dal sindaco Anna Cisint e dal presidente della Fondazione Alberto Bergamin mette a frutto la collaborazione già istituzionalizzata con la precedente presidenza a guida Roberta Demartin, rafforzando il concetto di progettazione condivisa e il sostegno, anche finanziario, alle azioni di valorizzazione turistica, marketing territoriale e coesione sociale messe in campo dall'ente locale. Le attività da realizzare saranno concordate di anno in anno e riguarderanno, come già avvenuto con la precedente intesa, la programmazione di grandi eventi, manifestazioni e festival nell'ambito della cultura e l'offerta di attività culturali di qualità per il territorio. La progettazione condivisa riguarderà però anche l'offerta di proposte in ambito sportivo giovanile e di supporto alla promozione dello sport tra le nuove generazioni e attività che favoriscano e promuovano la formazione nei giovani. Il protocollo prevede anche lo sviluppo di un'attività coordinata di promozione degli eventi tramite collegamenti diretti alle piattaforme dedicate e ai social media. Il Comune da parte sua inoltre si impegna a condividere la mission della Fondazione quale "catalizzatore" di risorse economiche e progettuali. Nella pianificazione delle attività da sostenere, la Fondazione, in una logica di condivisione con il Comune, terrà conto in particolare di quelle che assumano carattere strategico per il territorio, rivestano una dimensione culturale e sociale di rilievo in termini di richiamo e attrattività, siano ammissibili alle agevolazioni dell'Art Bonus o possano beneficiare di sostegni di carattere regionale e nazionale, abbiano carattere di originalità e siano identitarie per il territorio e le sue comunità. «Monfalcone è un elemento centrale per la Sinistra Isonzo e il protocollo va a rafforzare una visione di valorizzazione territoriale che supera i confini comunali», ha sottolineato Bergamin, confermando l'importanza di una progettazione condivisa e volta anche al recupero dell'identità culturale della città. Un'azione coerente con l'oggetto del bando che la Fondazione pubblicherà entro marzo, come ha aggiunto Bergamin. «Il protocollo ribadisce l'importanza di fare sistema, in cui crediamo molto», ha affermato il sindaco, sottolineando l'importanza per l'amministrazione comunale delle azioni relative non solo alla cultura, ma anche allo sport e ai giovani. --© RIPRODUZIONE RISERVATA