Romana campione d'inverno Il Muggia batte l'Academy Il Vesna vince nel recupero

Massimo Umek / TRIESTE Penultima giornata d'andata e penultima giornata dell'anno. Nel girone F la capolista Romana può già festeggiare il titolo di campione d'inverno avendo quattro punti di vantaggio sulla prima inseguitrice ossia il Muggia. La battistrada ha sofferto contro il Montebello Don Bosco dopo l'uno-due nel primo tempo firmato da Yahya (di testa) e Valdemarin (su corta respinta del portiere); a metà ripresa espulso Ferraioli per la Romana, in questa seconda frazione meglio i salesiani che dimezzano con Ciobanu e sfiorano il pari con Zuppichini all'85'(gran risposta del numero uno monfalconese). Nella partitissima della giornata il Muggia espugna il campo della Trieste Academy per 3-2: apre Fuligno al 25' per l'1-0, poi Crevatin al 28' e Zugna al 35' siglano l'1-2; al 2' della ripresa Vendola pareggia per l'Academy ma Pippan al 37' regala il successo ai rivieraschi. Fermo l'Opicina per il turno di riposo, il Breg vince per 5-2 contro il Campanelle e si avvicina al quarto posto; Danieli (14') e Abatangelo (30') firmano il 2-0 del primo tempo; nel secondo tempo a bersaglio Delvecchio (1') e Abatangelo (24') per il 4-0, poi Burni (35') e Beqiraj (40') mettono paura ai locali che la chiudono con Nigris al 45'. Tutto nel primo tempo il 2-1 del Muglia al Cgs con i gol di Novakovic al 21' (1-0), di Di Stefano al 24' (1-1) e di Carpenetti al 30' (2-1). Combattuto 3-2 del Primorje al Pieris, carsolini avanti tre volte e ripresi due: Saule al 37' per l'1-0 della prima frazione; pareggio ospite di Ivan Greco al 4' del secondo tempo, Nicolò Tesser all'8' sigla il 2-1, nuova parità con Lauto al 27', al 39' arriva il centro di Grego che chiude la contesa. Il Costa International assapora per lungo tempo la vittoria sul rettangolo del Vesna grazie al gol nei primi 45' di Thiem, ma nelle ultime battute (90' e 95') subisce i colpi del ko con le reti di Colja e di Nabergoi. Infine c'è l'1-1 tra il Turriaco e l'Aris San Polo con i bersagli rispettivamente di Capitanini e di Facchinetti. --