Mattagliano azzurra agli Europei di cross «Che emozione gareggiare da madre»

TRIESTEMancano due giorni agli Europei di Cross che vedranno domenica i migliori e le migliori interpreti della corsa sui prati continentale sfidarsi a Dublino. In gara anche un trio di atleti legati alla nostra regione mentre un quarto atteso protagonista ha visto svanire il suo sogno di esordire in azzurro a pochi metri dal traguardo. Infatti il carnico della Trieste Atletica Samuele Della Pietra, convocato per la prova U23, non ci sarà per una frattura scomposta al metatarso. Proverà a cogliere un gran risultato da dedicargli Neka Crippa, atteso tra i Senior e oggi professionista con il Cs Esercito dopo aver incantato con la società triestina.Al femminile oltre alla pordenonese Ilaria Bruno (Atl. Brugnera Friulintagli) tra le juniores ci sarà la triestina del Cs Esercito Joyce Mattagliano, che comporrà con Majori, Abdikadar e Meslek la staffetta mista 4x1500m. Quest'ennesima convocazione in azzurro, tra selezioni giovanili e assolute, per la Mattagliano assume un significato speciale: lo scorso 14 marzo l'atleta cresciuta nella Polisportiva Triveneto prima di passare all'Atl.Brugnera e poi all'Esercito, è diventata mamma. «Ho ricevuto altre convocazioni in passato ma questo ha un valore aggiunto in quanto la prima da mamma-atleta. In questi otto mesi e mezzo post-parto, io e i miei allenatori non ci siamo imposti obiettivi ma abbiamo cercato di vivere momento per momento. Quando abbiamo ricominciato con gli allenamenti non pensavamo ad una crescita di condizione così veloce che mi potesse permettere di competere ai massimi livelli. Ho avuto la fortuna di star bene e di riprendermi velocemente, non posso non ringraziare il mio staff e l'Esercito, che mi hanno supportato dall'inizio della gravidanza», così la ventisettenne specialista degli 800m e 1500 su pista di stanza a Gorizia. --Emanuele Deste