Addio sogni di gloria per l'Ufi Romana, il primato vacilla

Matteo Femia / GORIZIAImpossibile battere la capolista. Questo dice il campionato sinora in Seconda categoria: in entrambi i gironi dove si trovano portacolori isontine, infatti, la prima della classe non ha mai perso. È il caso dell'Isontina, prima nel girone E e capace di inanellare il terzo 1-0 consecutivo battendo con un gol di Bardieru il Buttrio: i ragazzi di mister Baulini mantengono così un vantaggio di 11 punti sulla Manzanese seconda, mentre si allontana dalla vetta l'Ufi, sconfitta e scavalcata dalla Serenissima con un 4-2 che dà una seria batosta alle ambizioni di primato della giovane truppa di mister Gianni Longo, precipitata ora a -15 dal primo posto (ma con un match da recuperare). Vittoria per 1-0 del Piedimonte sul Poggio a parte, ci sono solo delusioni per le altre provinciali: Villesse e Sovodnje trovano un 2-2 che non accontenta nessuno, Moraro e Mossa cedono rispettivamente 3-1 e 2-1 a Torre e Corno, con Terzo-Fortezza rinviata causa Covid. E c'è un dominio incontrastato anche nel girone F: è quello della Romana, che resta imbattuta pure sul campo dell'Opicina, col pareggio dei locali arrivato in pieno recupero. Il 2-2 finale (Ferraioli e Pelos per gli ospiti) lascia comunque tre punti di vantaggio sul Trieste Academy secondo. Risultati in chiaroscuro per le altre bisiache: prima vittoria del Pieris, che vince 1-0 contro il Muglia, così così l'Aris (1-1 col Breg), beffa per il Turriaco, che cede 4-3 sul terreno del Cgs. --© RIPRODUZIONE RISERVATA