Senza Titolo

Laura BlasichA Monfalcone c'è un nuovo mezzo capace di garantire il trasporto delle persone anziane o con disabilità negli ambulatori ospedalieri o per altre necessità. Il piccolo furgone, affidato in comodato gratuito alla Fondazione Ant, servirà anche il resto della Sinistra Isonzo, che nel suo insieme ha espresso la sensibilità e la solidarietà necessarie a realizzare l'acquisto del mezzo attraverso Progetti del Cuore impresa benefit. La società di Reggio Emilia, nel rispetto della sua mission, ha raccolto il sostegno concreto di 60 tra farmacie, imprese artigianali e industriali, agenzie immobiliari, realtà della ristorazione e supermercati, carrozzerie e studi dentistici di tutto il mandamento (19 quelle basate in città), che in cambio della sponsorizzazione hanno trovato visibilità sul mezzo presentato ieri mattina in piazza Unità. Il progetto ha del resto potuto contare sulla presentazione del Comune di Monfalcone, che l'ha promosso con una lettera rivolta agli operatori economici del territorio e che ieri ne ha ribadito l'importanza per voce del sindaco Anna Cisint, affiancata dal vicesindaco Michele Luise e dall'assessore all'Associazionismo e sport Francesco Volante. «Per aiutare chi è più in difficoltà servono strumenti adeguati come questo mezzo», ha affermato il sindaco, ringraziando i rappresentanti delle imprese cui ieri Progetti del Cuore ha consegnato un'attestato di riconoscimento. Il Fiat Doblò per le sue caratteristiche tecniche (passo lungo e tetto alto) consentirà il trasporto di 4 passeggeri oltre all'autista.Grazie all'iniziativa, come ha spiegato il referente della società per i rapporti istituzionali, Daniele Cataldo, la Fondazione Ant, presente a Monfalcone dal 1997, ha ricevuto in comodato d'uso gratuito il veicolo attrezzato, adatto anche per il trasporto di sedia a rotelle, da utilizzare anche a supporto delle proprie attività sul territorio comunale. Nel territorio l'associazione continua a offrire supporto psicologico domiciliare ai malati di tumore e ai loro famigliari, ma anche visite dermatologiche gratuite in sinergia con Asugi per favorire la prevenzione. Ant ha inoltre fornito e sta ancora fornendo supporto psicologico alle persone la cui fragilità si è acuita a causa della pandemia. «La nostra è un'attività complessa che ha bisogno di risorse, ma anche di persone», ha detto il presidente di Ant Monfalcone Fabio Feudale, lanciando l'invito ad avvicinarsi all'associazione, dopo aver ringraziato tutti gli sponsor per la generosità dimostrata. --© RIPRODUZIONE RISERVATA