Wärtsilä: al via a Trieste il Campus digitale per le Pmi regionali

Lorenzo De Grassi / TRIESTEUn laboratorio a disposizione delle piccole e medie imprese del territorio dove potersi confrontare con i ricercatori, sviluppare e applicare le tecnologie più innovative ai propri prodotti e ai sistemi di produzione. È il mini campus inaugurato ieri mattina negli spazi di Wärtsilä - Opificio digitale e Lean Experience Factory di Bagnoli della Rosandra vicino a Trieste, realizzato da Smact Competence Center, il centro di eccellenza per la diffusione delle tecnologie 4.0 creato da 40 partner tra cui Università e centri di ricerca del Triveneto, e alcune tra le aziende più innovative. Qui le Pmi del territorio potranno interagire e condividere competenze e tecnologie con università, centri di eccellenza e aziende. Questo laboratorio virtuale, o live demo, ribattezzato Odyssea 4.0 è un'installazione diffusa, che arriverà ad avere diversi punti di accesso dislocati tra i partner regionali che includono anche Brovedani, Danieli, Electrolux, Sissa, Università di Udine e Trieste, ed è focalizzata in particolare sulla possibilità di ricreare dei gemelli digitali a partire da un sistema fisico, sia esso prodotto o processo che, grazie alle recenti innovazioni in ambito dell'industria 4.0 e alla diffusione crescente dell'IoT, possa essere sempre più accessibile a tutte le realtà industriali. «A causa delle loro dimensioni - spiega il presidente di Wärtsilä Italia Andrea Bochicchio - le aziende più piccole faticano ad apportare la tecnologia più avanzata ai propri progetti, quali l'intelligenza artificiale, i calcoli dei big data o addirittura creare modelli virtuali dei propri prodotti. Di queste tecnologie però il manifatturiero avrà sempre più bisogno se vorrà rimanere competitivo sul mercato. Il nostro obiettivo è quello di costruire insieme una filiera sempre più connessa, caratterizzata da processi condivisi, dando così un solido contributo alla digitalizzazione e all'innovazione dell'industria italiana». Il laboratorio virtuale Odyssea 4.0 è realizzato grazie alla partecipazione di Wärtsilä in Smact e a iniziative come Opificio Digitale, in partnership con prestigiose università e centri di ricerca, istituzioni e altre aziende, con l'aiuto dei fondi stanziati dal Mise e dalla stessa Wärtsilä, che ha messo sul piatto circa 700 mila euro, fra spazi e progetto operativo. «Siamo molto orgogliosi dell'inaugurazione di Odyssea 4.0 - spiega Gianluigi Morselli, manager dell'azienda finlandese In questi spazi condivisi tra l'azienda smart, i ricercatori e l'opificio digitale, contiamo di riuscire a creare una sinergia virtuosa che possa accendere l'innovazione in tutto il territorio regionale». --© RIPRODUZIONE RISERVATA