Senza Titolo

Marco Silvestri / MoraroMartedì scadrà il termine di presentazione delle liste per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre. A pochi giorni dalla consegna dei nominativi a Moraro, comune della Destra Isonzo chiamato al voto assieme a Romans, c'è per ora un solo candidato sindaco. Lorenzo Donda con la lista Moraro Insieme ha già ufficializzato la sua discesa in campo e ora è in attesa di conoscere le scelte di Essere paese e dei Verdi, i due schieramenti storici che si sono contrapposti nelle passate tornate elettorali. La partecipazione della lista Moraro Insieme ha creato notevoli difficoltà al gruppo di maggioranza consiliare Essere paese. Dal 1999 al 2016 il candidato sindaco della coalizione era sempre stato presentato con largo anticipo rispetto alla scadenza dei termini di presentazione delle liste. Quest'anno invece la coalizione non ha ancora un nominativo e rischia anche di non partecipare al voto. L'ipotesi più probabile è una ricandidatura del sindaco uscente Umberto Colombo oppure, in caso di rinuncia ad un secondo mandato, potrebbe essere riproposto Alberto Pelos, già sindaco di Moraro dal 2006 al 2016. Negli ultimi giorni ci saranno altri incontri e confronti per cercare di trovare una soluzione e formare in extremis la lista con un numero sufficiente di candidati. Anche le recenti dimissioni dell'assessore Luisella Bon, in anticipo sui tempi previsti, sono forse una conferma delle vicissitudini vissute da Essere paese negli ultimi tempi. Nessuna indiscrezione trapela poi dal gruppo di minoranza dei Verdi. L'esponente verde Renato Fiorelli (sindaco di Moraro dal 1999 al 2004) una decina di giorni fa aveva evidenziato che la presenza di una terza lista con la divisione dell'elettorato potrebbe dare al gruppo la possibilità di ripresentarsi al voto. Se i verdi si metteranno nuovamente in competizione il candidato sindaco più probabile sarà l'attuale capogruppo Veronica Donda. --© RIPRODUZIONE RISERVATA