Versi e riflessioni di cuore al San Marco i "Sensi" di Federica Anastasia

Francesco CardellaVersi e riflessioni per raccontare e raccontarsi, spaziando tra emozioni e sensazioni da inventare o (ri)trovare. Gioca su queste tracce "Sensi" (Aviani&Aviani Edizioni), l'opera prima di Federica Anastasia, giovane psicologa qui alle prese con una tavolozza colorata da poesia e letteratura, libro che l'autrice presenterà oggi al pubblico nell'incontro programmato dalle 18 al Caffè San Marco, serata condotta da Lara Dassi e che vedrà anche l'intervento della docente Cristina Benussi.Il viaggio di "Sensi" si compone di diverse cifre, attinge dal quotidiano e si espande tra i canali della vita, provando a cucire temi e patemi, rivelati o inespressi: « Un viaggio nel sentire che tocca temi vicini e lontani - specifica l'autrice - tra luci e ombre. Una ricerca fuori per un viaggio dentro, per diventare amici di sé con un tocco di ironia. I lati del cuore fanno capolino - aggiunge Federica Anastasia - così come le paure, la rabbia, le emozioni che graffiano e che solitamente vanno taciute». Federica Anastasia qui non tace e coniuga parte della sua visione di vita con quanto respirato (anche) tra le pieghe del suo lavoro da psicologa, attualmente impegnata in una collaborazione con l'Università dove lavora in chiave di ricerca e orientamento, occupandosi di violenza su donne e minori, nel campo delle separazioni e delle molestie sessuali. --