«Cittadinanza onoraria e piazza intitolata a Pierluigi e Matteo»

TRIESTE. I consiglieri di Forza Italia Alberto Polacco e Michele Babuder hanno proposto il conferimento della cittadinanza onoraria e l'intitolazione agli agenti Rotta e Demenego del piazzale antistante il centro congressi in Porto Vecchio. Un'iniziativa che è stata subito condivisa e sottoscritta da tutti gli altri partiti «in segno di rispettosa e comune vicinanza». La mozione urgente presentata da Babuder e Polacco sarà domani in consiglio comunale. L'obiettivo dell'iniziativa è che quando accaduto serva «da monito» e a «affinché la coscienza civica, le istituzioni e lo Stato siano realmente vicini a tutti gli operatori delle forze dell'ordine». Nella mozione si rimarcano le «numerose testimonianze del forte legame» degli agenti uccisi con la comunità triestina. Intanto ieri è stata collocata una targa commemorativa in marmo sulla parete del famedio della Questura, dove non si ferma il pellegrinaggio dei triestini per portare fiori, lettere di cordoglio, dediche e disegni realizzati dai bambini. Sulla targa ci sono i nomi dei due agenti uccisi e la frase di Orazio «non omnis moriar», ovvero «non morirò interamente». Anche Aidda Fvg e Ande Trieste hanno inviato una nota di cordoglio: «Profondamente partecipi al grande, sentito lutto della Polizia tutta per l'efferata uccisione di due suoi giovani, brillanti agenti, sono vicine al Questore di Trieste, alle famiglie, alle forze dell'ordine, a Trieste tutta e piangono gli agenti Demenego e Rotta».Infine, continua la protesta di Andrea Chiandotto, il segretario zonale di Portogruaro del sindacato di Polizia Lo Scudo: da una settimana è in sciopero della fame per «indurre il Governo a fornire un equipaggiamento più adeguato agli agenti». -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI