La Stibilj interpreta Giulietta e arriva il bronzo

Riccardo TosquesTRIESTE. «Una meravigliosa storia si conclude ancora una volta sul podio». Silvia Stibilj commenta così la medaglia di bronzo conquistata ieri pomeriggio ai World Roller Games di Barcellona. Stibilj, assieme al partner bolognese Andrea Bassi, è salita sul gradino più basso del podio nella competizione Senior delle Coppie danza. Già terza dopo la style dance, la coppia ha confermato la posizione anche nella danza libera, eseguita sulle musiche composte da Craig Armstrong per il film "Romeo + Juliet", musiche arrangiate dal talentuoso Maxime Rodriguez e coreografate dall'ex danzatrice sul ghiaccio Barbara Fusar Poli.Il primo posto, come da copione, è andato alla coppia azzurra formata dal padovano Daniel Morandin (Rollclub Padova) e dalla forlivese Anna Remondini (Forlì Roller) con il punteggio di 141.90. Secondo posto per i portoghesi Ana Luisa Monteiro Walgode e Pedro Monteiro Walgode, fermi a 135.91. Stibilj e Bassi hanno totalizzato il punteggio di 130.09. Al quarto posta la terza coppia italiana presente ai Mondiali, composta da Asya Sofia Testoni e Giovanni Piccoloantonio, che hanno realizzato 107.48 punti.Dunque Silvia Stibilj ha portato a casa da Barcellona due medaglie: la più importante è arrivata dalla Solo Dance con uno straordinario oro conquistato in rimonta che va ad aggiungersi agli altri quattro ori assoluti conquistati negli ultimi cinque anni. E poi c'è il bronzo di ieri, che va a sommarsi alle quattro medaglie di argento consecutive ottenute negli ultimi quattro Mondiali e ai due bronzi conquistati nel 2013 e nel 2014. La stagione agonistica di Stibilj si è dunque chiusa al meglio, arricchendo ulteriormente il palmares. Per l'atleta del Pattinaggio Artistico Triestino è ora il momento di godersi un ampio riposo.Grande festa anche per il gruppo Diamante, che in serata ha conquistato la medaglia di bronzo nella competizione dei grandi gruppi. Il team del Pattinaggio Fiumicello si è aggiudicato il terzo posto, piazzandosi dietro a due compagini spagnole: il Cepa Girona e l'Olot. Di grande effetto il programma "Through the eyes of a child" coreografato da Sandro Guerra.Questo l'elenco completo dei ventidue atleti in gara per il Diamante: Giuseppe Abbagnato, Gaia Berlese, Alberto Burba, Agata Cragnolin, Matteo De Sabbata, Serena Dean, Elena Delneri, Lucrezia Donda, Vanessa Gobbo, Sara Leggieri, Denise Marcosini, Syria Marcosini, Clio Martellani, Alessia Scarel, Giada Spagnul, Carlotta Vidmar, Samantha Nardella e Gabriella Pappacena (Fiumicello), Giovanna Piccione (Polisportiva Opicina), Serena Boccalon (Aquileiese), Beatrice Mazzotta e Caterina Pezzicar (Rc Il Castello-Saciletto). HOCKEY Intanto si è conclusa con il quarto posto l'avventura mondiale della nazionale femminile di hockey inline. La squadra allenata da Mafucci ha infatti perso la finale per il terzo posto battuta dalla Spagna per 4-3 all'overtime. Nella formazione azzurra ha giocato anche la triestina Giovanna Speranza (Tergeste). -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI