È il pesciolino Gulp la "star" del libro di Corrado Premuda

Che fine ha fatto il povero Gulp, il pesciolino rosso messo ultimamente in disparte dal suo capriccioso padroncino Bimbo? Relegato sopra la mensola del water pare proprio abbia fatto un tuffo di troppo finendo dritto dritto, passando per le tubature di scolo, nella grande grotta carsica sotto la città di Pisino. Dilaniato da tardivi sensi di colpa, Bimbo, grazie al saggio albero di noce che lo rimpicciolisce, lo segue tra mille avventure nel ventre del sottosuolo istriano a bordo di un minuscolo guscio barchetta, determinato a riportare a casa il suo amichetto squamato.Questa, in sintesi, la tenera trama di "A bordo di un guscio di noce" di Corrado Premuda, racconto per l'infanzia che lo scrittore e giornalista triestino ha confezionato nel 2014 proprio a Pisino, durante il mese trascorso nella cittadina istriana, ospite residente (primo autore italiano) della Casa degli scrittori. Il libro bilingue italiano e croato - pubblicato dalla Biblioteca di Pisino con il sostegno della Regione istriana e dell'Unione italiana - con illustrazioni di Irina Kivela e traduzione in croato a cura di Vanesa Begic, sarà presentato dalla docente universitaria Ljiljana Avirovic assieme agli autori, domani alle 18 alla libreria Ubik in galleria Tergesteo. Per Premuda, autore tra gli altri di "Felici e contente", "Un pittore di nome Leonor" e del recentissimo "La Barcolana dei bambini", questo è il terzo libro a uscire in Croazia. Alle 19.30 in viale XX Settembre 23, da Icolari Arcade seguirà la vernice della mostra dei disegni originali del libro realizzati da Irina Kivela. (pat. picc.)