Un'Altra Trieste: «Ricollocare lo striscione per i due marò»

È stata fatta propria dal sindaco Roberto Cosolini nel corso di una recente seduta del Consiglio comunale la mozione di Un'Altra Trieste per azioni di solidarietà e sostegno ai due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, in servizio antipirateria sulla "Enrica Lexie", accusati dalle autorità indiane di avere aperto il fuoco contro un peschereccio indiano al largo di Kochi nello stato del Kerala causando la morte di due pescatori locali. «Pur essendo l'evento avvenuto in acque internazionali e dopo continui ingiustificati rinvii del processo» i due militari italiani sono ancora "ostaggio" di New Delhi, rileva la mozione. Sottolineato che «l'Italia deve rispondere in maniera ferma e decisa alla richiesta di processare in India i due marò e che la vicenda è seguita con grande attenzione da tutti gli italiani», la mozione di Alessia Rosolen e Franco Bandelli «impegna il sindaco a riposizionare lo striscione per la liberazione dei due marò su un palazzo comunale, ben visibile; far pervenire da parte del Consiglio comunale un'espressione della vicinanza ai due fucilieri di Marina e alle loro famiglie; richiedere al governo una linea di fermezza verso Nuova Delhi, anche chiedendo un intervento all'Unione europea».