«Il territorio coinvolto nel progetto Terme»

I consiglieri regionali Alessio Gratton (Sel) e Diego Moretti (Pd) confermano il loro impegno a seguire l'iter di realizzazione delle Nuove terme marine, confermando così l'importanza strategica dell'investimento non solo per il futuro di Grado ma per l'intero sistema turistico regionale, «nell'ottica di un'offerta turistica integrata che sia da stimolo a nuove sinergie tra pubblico e privato». Anche i due consiglieri regionali esprimono ovviamente soddisfazione per come sta procedendo l'iter per arrivare alla realizzazione del nuovo impianto. «Si tratta – commentano Gratton e Moretti – di un nuovo percorso cominciato un anno fa, con la conferma del contributo già stanziato negli anni precedenti (legato a un project financing che non ha mai dato risultati) e a cui sono seguiti una serie di incontri con l'assessore alle Attività produttive e al commercio, Sergio Bolzonello, e con gli uffici regionali volti ad individuare l'iter di realizzazione delle nuove terme». Un percorso che non è stato sicuramente facile, soprattutto a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità, e che ha portato, attraverso due articoli di legge, alla devoluzione delle risorse all'Agenzia Turismo Fvg e al coinvolgimento del territorio e dei suoi soggetti istituzionali, ovvero la Git e il Comune di Grado. «In campagna elettorale - afferma il consigliere di Sel, Alessio Gratton, presidente della commissione regionale che si occupa anche di turismo - mi ero preso l'impegno di svincolare quelle risorse dal project financing e il risultato raggiunto è sicuramente apprezzabile». Fin dai primi incontri con l'assessore Bolzonello i due consiglieri regionali hanno cercato di tracciare un disegno che rispondesse alle esigenze e alle peculiarità di Grado: il mantenimento dell'area sanitaria, le sabbiature e soprattutto la conferma di avere delle "Terme marine". Gratton e Moretti sottolineano inoltre che la soluzione energetica prospettata, che colloca l'edificio in classe A+, rappresenta indubbiamente un elemento qualificante che si va ad aggiungere a quello della posizione delle terme in riva al mare. «E' stato svolto un vero lavoro di squadra – commenta il consigliere del Pd, Moretti – che ha visto il coinvolgimento dei soggetti del territorio nelle indicazioni del progetto. Non posso che esprimere la mia soddisfazione per come l'assessorato, e anche la presidente Serracchiani, stiano seguendo l'evoluzione della vicenda. Prova ne è l'ulteriore stanziamento di sei milioni previsto nella legge Finanziaria 2015". (an.bo.)