Dagli asili ai mutui casa Venti milioni per il sociale

La giunta ha approvato l'assegnazione di 150mila euro per contributi a sostegno dell'installazione di ascensori in condomini privati. È stata approvata dalla giunta l'assegnazione di 1 milione 443mila euro per interventi di prevenzione del rischio sismico su edifici privati. I finanziamenti alle famiglie per il sostegno diretto all'abbattimento delle rette dei nidi e dei servizi d'infanzia ammonta a un totale di 4 milioni. di Giovanni Tomasin wTRIESTE La giunta regionale rende operative le misure urgenti sul sociale. Nella prima riunione dopo la pausa di agosto, il governo del Friuli Venezia Giulia ha varato una serie di provvedimenti che spaziano dalla casa alla cassa integrazione. Tra queste anche le azioni per l'abbattimento delle rette degli asili che, fra sostegno diretto e indiretto alle famiglie, superano i 10 milioni di investimento. Cifra analoga a quella sbloccata per le attività sociali dei Comuni. I nidi L'esecutivo ha confermato anche per l'anno educativo 2013-2014 i finanziamenti alle famiglie per l'abbattimento delle rette dei nidi e dei servizi d'infanzia, per un totale di 4 milioni. Spiega l'assessore alle Politiche sociali Maria Sandra Telesca: «Le risorse che le famiglie riceveranno sono le stesse dell'anno precedente - osserva l'assessore - ed abbiamo fissato le percentuali effettive di abbattimento al 50% del totale della quota erogata nel caso in cui il nucleo familiare presenti un Isee fino a 20mila euro, ed al 30% qualora l'Isee sia compreso tra 20mila e 35mila euro». Secondo quanto stimato dalla Regione si dovrebbe arrivare a rispondere al 70-80% delle richieste: resta fissato a 1.800 euro l'importo massimo erogabile per ogni bambino. Le domande vanno presentate dal primo settembre al 30 novembre. Il sostegno indiretto si applica attraverso il sostegno ai gestori pubblici e privati dei nidi d'infanzia, a cui sono destinati circa 7 milioni di euro. I Comuni La giunta ha poi recepito il nuovo regolamento sul riparto e l'utilizzo dei fondi regionali a copertura delle funzioni socio-assistenziali, socio-educative e socio-sanitarie dei Comuni. «Uno degli obiettivi principali è il superamento delle disomogeneità territoriali nell'offerta dei servizi - spiega Telesca -. A disposizioni ci sono i 10 milioni di euro già stanziati nello scorso aprile». Mutui La giunta ha poi approvato una delibera (proposta dall'assessore alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro) grazie alla quale le agevolazioni regionali per l'acquisto della prima casa potranno contare su ulteriori 500mila euro destinati alle garanzie bancarie integrative attraverso l'apposito fondo. Cassa integrazione L'assessore al Lavoro Loredana Panariti ha poi comunicato alla giunta che, grazie ai 6 milioni di euro di risorse statali assegnate al Friuli Venezia Giulia per i trattamenti di Cassa integrazione guadagni (Cig) in deroga, la Regione ha potuto emanare 932 nuovi decreti di concessione relativi al primo semestre 2014, per un totale di 822mila 849 ore autorizzate per 3mila 249 lavoratori. Le altre misure È stata poi approvata l'assegnazione di 1 milione 443mila euro per interventi di prevenzione del rischio sismico su edifici privati. Il contributo consente di finanziare complessivamente 45 domande presentate dai privati per la concessione di contributi, per importi che vanno da un minimo di 11mila ad un massimo di 211mila euro. Infine la giunta ha approvato l'assegnazione di 150mila euro per contributi a sostegno dell'installazione di ascensori in condomini privati. ©RIPRODUZIONE RISERVATA