Comunali in Carso: ultime ore per presentare le candidature

di Riccardo Tosques wSAN DORLIGO DELLA VALLE C'è aria di elezioni nel Carso. Oggi (dalle 8 alle 20) e domani (8-12, termine ultimo) gli aspiranti sindaci e le loro liste d'appoggio dovranno consegnare la sottoscrizione delle firme dei residenti per partecipare alle prossime elezioni comunali. Le consultazioni si svolgeranno domenica 25 maggio ed interesseranno, per quanto riguarda la provincia di Trieste, tre Comuni: San Dorligo della Valle, Sgonico e Monrupino. San Dorligo Il comune più grande interessato dal rinnovo delle cariche comunali sarà San Dorligo della Valle. Dopo dieci anni di mandato il sindaco uscente Fulvia Premolin, esponente dell'Unione Slovena, appoggiata da Rifondazione comunista-Partito dei comunisti italiani e la lista Cittadini per il Comune di San Dorligo, sarà costretta a cedere la poltrona di primo cittadino. Il centrosinistra ha già sancito il nome del possibile successore, ossia Sandy Klun, attuale capogruppo provinciale del Pd. Klun riceverà l'appoggio da parte di tutti i partiti che hanno sostenuto Premolin a cui si aggiungerà in questa tornata anche il Sel. A recitare il ruolo di anti-Klun potrebbe essere il consigliere comunale d'opposizione uscente Roberto Drozina. La sua proposta di creare una lista civica, apartitica e apolitica, è infatti andato in porto. Drozina si presenterà con la lista dalla dicitura bilingue "Territorio Ambiente – Teritorij Okolje". Punti di forza di una lista a prevalenza femminile, composta da candidati tutti senza tessera di partito, saranno i consiglieri uscenti Roberta Clon e Rossano Bibalo. Con una lista civica si presenterà anche Boris Gombac. L'esponente politico promuoverà nuovamente la sua "Uniti nelle Tradizioni-Zdruzeni v tradicijah", lista da sempre in opposizione al centrosinistra. La Lega Nord invece si presenterà con Danilo Slokar aspirante sindaco. Un'altra novità è poi data dal ritorno del Partito liberale italiano con Daniele Stolli. E nel fine settimana è giunta la notizia ufficiale della candidatura di Roberto Massi quale aspirante sindaco per Forza San Dorligo, movimento posto sotto l'egida di Forza Italia. Rimane invece l'incognita sulla presenza del Fronte Giuliano che tramite il suo rappresentante Giorgio Marchesich aveva annunciato la raccolta firme a supporto del candidato sindaco Giorgio Gherlanz. Sgonico Il "regno" di Mirko Sardoc è giunto oramai al suo epilogo. Il sindaco che per tre mandati consecutivi ha guidato il Comune di Sgonico sarà anch'egli costretto ad abdicare. La sua erede è stata già designata dal Partito Democratico. Si tratta dell'attuale assessore Monica Hrovatin, che in questa tornata elettorale godrà dell'appoggio anche di Rifondazione Comunista, Partito dei comunisti italiani, Sel ed Italia dei Valori. Nulla da fare dunque per un accordo con l'Unione Slovena. La Slovenska Skupnost infatti correrà da sola riproponendo come aspirante sindaco Dimitri Zbogar. Già da tempo Lega Nord e Partito liberale italiano hanno ufficializzato la candidatura con i rispettitivi candidati sindaci, Marco Klemse e Manlio Sai. Nel fine settimana è invece giunta l'ufficialità che il consigliere uscente Piero Geremia sarà l'aspirante primo cittadino per Forza Sgonico. Rimangono comunque due incognite: la presenza del Fronte Giuliano e quella del consigliere comunale Gianfranco Melillo, ex Lega Nord, ora esponente della Democrazia Cristiana. Monrupino Tutto molto più semplice a Monrupino. La partita si disputerà tra due candidati. Da una parte il sidanco uscente, Marko Pisani, a capo di una lista civica e sostenuto dalla Slovenska Skupnost, dall'altra il vicesindaco uscente, Casimiro Cibi, candidato dal Pd e dalle forze di centrosinistra che si candiderà sotto il nome di Lista progressista-Napredna lista. ©RIPRODUZIONE RISERVATA