Le otto Italie nella mappa del fisco

Otto Italie per indice di rischiosità fiscale. Nell'Italia suddivisa dall'Agenzia delle Entrate ad ogni singola tipologia di "provincia" viene attribuito un nome di fantasia. Ecco i diversi gruppi di provincia ordinati per pericolosità fiscale su una scala da 1 a 5. Rischio totale (11,2 mln - peric. fiscale 5): Agrigento, Brindisi, Caltanissetta, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Foggia, Frosinone, Lecce, Napoli, Ragusa, R. Calabria, Salerno, Trapani, Vibo Valentia, Barletta-Andria-Trani. Metropolis (7,1 mln - peric. fiscale 4): Roma, Milano. Niente da dichiarare? (2,3 mln di residenti - pericolosità fiscale 4 ): Avellino, Benevento, Campobasso, Enna, Isernia, Matera, Nuoro, Oristano, Potenza, Rieti, Ogliastra. Rischiose abitudini (4 mln - peric. fiscale 3): Grosseto, Imperia, La Spezia, Latina, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pescara, Pisa, Pistoia, Prato, Rimini, Savona. Non siamo angeli (6,5 mln di residenti - pericolosità fiscale 3): Bari, Cagliari, Catania, Messina, Palermo, Sassari, Siracusa, Taranto, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Olbia-Tempio. Gli equilibristi (5,3 mln - peric. fiscale 3): Arezzo, Ascoli, Asti, Chieti, Ferrara, L'Aquila, Macerata, Novara, Perugia, Pesaro-Urbino, Teramo, Terni, Verbano, Vercelli, Viterbo, Fermo. Industriale (14,3 mln di residenti - peric. fiscale 1): Ancona, Bergamo, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Padova, Torino, Treviso, Trieste, Varese, Venezia, Verona, Vicenza, Monza; - Stanno tutti bene (9 mln - peric. fiscale 1) Aosta, Belluno, Biella, Bolzano, Como, Cremona, Cuneo, Forlì-Cesena, Gorizia, Lecco, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Pordenone, Ravenna, R. Emilia, Rovigo, Siena, Sondrio, Trento, Udine. La mappa completa sul sito www.ilpiccolo.it