Schianto tra due auto, 38enne portato a Udine

CARLINO Schianto tra due vetture, uno dei due conducenti viene sbalzato fuori dall'abitacolo della vettura e batte la testa. È accaduto sabato sera lungo la provinciale maranese, in comune di Carlino. Erano le 20, sul rettilineo di via Marano, quando la vettura guidata dal 38enne Marco Del Colle, di Carlino, ha sfiorato lateralmente l'auto proveniente dal senso opposto di marcia, da Marano, e condotta da Marinella Toneatto, 62 anni di Marano. Nell'impatto la vettura guidata dalla maranese si è fermata, mentre quella condotta dal Del Colle ha continuato la corsa. L'uomo nel frattempo è sbalzato fuori dall'abitacolo, facendo un volo di una ventina di metri prima di finire sull'asfalto), mentre la sua auto ha proseguito per altri 300 metri circa abbattendo alcuni piccoli alberi e fermandosi contro un muretto. A dare l'allarme sono stati alcuni residenti, che sentendo il forte botto in seguito allo schianto tra le due vetture, hanno immediatamente capito quanto stava accadendo. Hanno quindi chiamato il 118 e sono accorsi nell'area dell'incidente per prestare i primi aiuti. Sul posto è giunto anche il sindaco di Carlino, Diego Navarria. La donna, che non sembrava ferita, era in evidente stato di choc, mentre il 38enne, nonostante il volo e il colpo subito alla testa, s'è alzato in piedi, rimanendo cosciente e lucido. L'uomo è stato tuttavia fatto adagiare a terra, in attesa dell'arrivo dei sanitari del 118, giunti con due ambulanze. Toneatto è stata trasportata all'ospedale di Latisana per accertamenti, mentre Del Colle, prima portato al nosocomio di Palmanova, è stato trasferito in tarda serata al "Santa Maria della Misericordia" di Udine, dove è stato sottoposto all'esame della Tac e ad altri accertamenti legati al trauma subito alla testa. Entrambi i feriti non risultano gravi. Sul luogo dell'incidente, oltre agli operatori sanitari del 118, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cervignano, ed una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei carabinieri di Latisana, che oltre ad eseguire i rilievi ha provveduto anche a deviare il traffico sulla provinciale dove si erano formate le code. Verso le 22 la circolazione stradale era stata ripristinata. Questo tratto rettilineo della provinciale maranese, molto trafficato e con limite di velocità a 50 chilometri orari, è stato spesso teatro di incidenti anche gravi, tanto che numerose sono state le richieste per allargare la strada.(f.a.)