Riz (Tc): «Il nuovo svincolo è a rischio allagamenti»

CORMONS «Inspiegabile e pericoloso il nuovo svincolo tra le vie Vino della Pace e Campi Nadari». È un "no" netto quello del capogruppo di Terra cormonese (Tac) Mario Riz al nuovo incrocio, considerato "a rischio allagamento" nonché poco sicuro anche per la circolazione delle auto. «Ai già numerosi siti a rischio allagamento come la Boatina, il Quarin, il sottopasso Saldarini e viale Venezia Giulia - sottolinea Riz - purtroppo da poco se n'è aggiunto il tratto di via Vino della Pace tra l'ingresso alla Cantina Produttori e il nuovo svincolo, di cui molte persone ci chiedono spiegazioni». L'allagamento della sede stradale ha procurato nei giorni scorsi gravi disagi e situazioni di pericolo agli automezzi in transito. Ma la cosa più curiosa e preoccupante è che la carreggiata non è stata invasa direttamente dalle acque meteoriche, bensì dalle acque nere di fognatura fuoriuscite copiose da un tombino. «Chiediamo - aggiunge Riz - che questo problema venga chiarito e risolto da chi ha la responsabilità dello smaltimento delle acque, per evitare in futuro episodi del genere, sperando che non sia un problema strutturale legato ai lavori dello svincolo, dove sono stati eliminati tra l'altro i fossi preesistenti ». (m.f.)