Chi dopo Cipro? «Lubiana non farà la stessa fine»

Il prelievo forzoso sui conti correnti ciprioti arriverà fino al 40% del capitale. La Chiesa ortodossa ci rimetterà 100 milioni. L'isola è squassata dalle proteste (nella foto a sinistra). E nella Ue ci si interroga sulle prossime tappe della crisi. La Slovenia? Il presidente di Banka Koper assicura: «Lubiana non farà la stessa fine di Nicosia». MANZIN ALLE PAGINE 4 E 5