Furti in spiaggia a Lignano, arrestati due extracomunitari

LIGNANO Il palestinese Alì Abdrafik, 20 anni, e il marocchino Mehdi El Anchr, 19, sono stati arrestati dai Carabinieri per furto aggravato, in concorso e continuato, ai danni di bagnanti che si stavano intrattenendo sotto gli ombrelloni della spiaggia di Lignano. Varie denunce erano state presentate proprio nei giorni scorsi. I due extracomunitari sono stati processati con rito direttissimo ieri mattina dal Tribunale di Udine e condannati a 8 mesi di detenzione, ma lasciati subito liberi. L'indagine dei Carabinieri ha stroncato un'organizzazione composta da nordafricani, quasi tutti residenti a Bologna, che con un tecnica singolare individuavano le vittime ai danni delle quali, in un momento di distrazione, sottraevano zaini e marsupi. I Carabinieri li tenevano d'occhio da un paio di giorni e l'altra sera li hanno bloccati: addosso avevano 500 euro e 6 cellulari, restituiti ai proprietari. El Anchr e Abdrafik sono stati portati in carcere a Udine e processati. Erano noti alle forze dell'ordine per vari reati. Il buon esito dell'operazione è frutto della collaborazione tra gli uomini dell'Arma e i bagnini della spiaggia friulana.