«Fragolino» fuorilegge, sequestrati dalle Fiamme gialle 2500 litri di vino

Duemilacinquecento litri di vino «fragolino» sono stati sequestrati dai militari della compagnia di Monfalcone della Guardia di finanza unitamente ai funzionari dell'Ispettorato centrale repressione frodi di Conegliano Veneto in un'azienda agricola del Basso Isontino.
Dall'intervento è emerso che il controllore dell'azienda agricola deteneva, nella cantina della sua azienda, un serbatoio pieno di un prodotto vinoso che sottoposto da un primo esame organolettico da parte dei funzionari ministeriali, è stato classificato, per aroma e sapore, «vino fragolino».
Tale bevanda, però, non appartenente alla specie «vitis vinifera» ed è ascrivibile ai cosiddetti ibridi della varietà «Noah», per i quali non è autorizzata la produzione e la detenzione all'interno degli stabilimenti vitivinicoli.
Il prodotto è stato pertanto posto sotto sequestro ai sensi dell'articolo n. 13 della legge 689 del 1981 per violazione dell'articolo 42, comma 5, del regolamento delle Comunità europea n. 1493 del 17 maggio del 1999.
L'operazione portata a termine dalle Fiamme gialle e dai funzionari dell'Ispettorato repressione frodi si inserisce nel novero dell'attività di Polizia economico-finanziaria che la Guardia di finanza svolge nei vari comparti del tessuto produttivo, nel caso nella provincia di Gorizia, a tutela sia dei consumatori, sia delle aziende rispettose delle leggi in vigore per il rispetto delle regole della concorrenza.
L'operazione condotta nel Basso Isontino rientra in una più vasta attività predisposta dalla Guardia di finanza e dal ministero delle Politiche agricole e forestali che nell'approssimarsi delle festività natalizie diventa più intensa e capillare proprio in difesa della salute dei consumatori.
Il «fragolino», bevanda che, nonostante la legge la ponga fuorilegge conta un altissimo numero di estimatori. è è un vino prodotto utilizzando l'uva fragola, detta anche «americana». Ha un particolare aroma di fragola che i francesi chiamano framboisier. Mentre la coltivazione dell'uva fragola è consentita, ma solo per consumo familiare, la legge ne vieta la vinificazione.