Kyterion, le richieste di pena del pm

CROTONE Vanno dai 16 agli 8 anni di reclusione le pene che sono state chieste nel corso della requisitoria del processo con rito ordinario "Kyterion" contro la cosca Grande Aracri di Cutro.Si tratta dell'inchiesta "gemella" che si interseca più volte con l'inchiesta e il processo Aemilia. La prima operazione Kyterion è scattata a gennaio del 2015 con 37 arresti e 200 militari impegnati tra Cutro, Isola Capo Rizzuto e Catanzaro. Il boss Grande Aracri è stato condannato a 30 anni nell'abbreviato che riguardava una trentina di imputati. Era la condanna più pesante, inflitta al boss perché ritenuto il mandante nel 2004 dell'omicidio - a Cutro - del capoclan rivale Antonio Dragone.La seconda operazione, con 16 arresti, è scattata a gennaio 2016. Gli imputati rispondono, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, violazioni di leggi in materia di armi, omicidio, ricettazione, estorsioni, danneggiamenti, turbata libertà degli incanti, intestazione fittizia di beni, illecita concorrenza mediante violenza o minaccia, usura, rapina; tutte condotte aggravate dall'aver agito con metodi mafiosi. Il sostituto procuratore Domenico Guarascio, al termine di una requisitoria durata oltre quattro ore, ha chiesto 8 anni di reclusione per l'avvocato Rocco Corda, 45 anni, nato a Petilia Policastro, 10 anni per Santo Maesano, 57 anni, nato a Isola Capo Rizzuto, 9 anni per Albano Mannolo, 45 anni, nato a Cutro, 9 anni per Leonardo Mannolo, 27 anni, 12 anni per Vito Martino, 45 anni, nato a Crotone, 10 anni per Antonio Riillo, 32anni, nato a Isola Capo Rizzuto, 10 anni per Carmine Riillo, 28 anni, nato a Crotone, 16 anni per Domenico Riillo, alias U' Trentino, 56 anni, nato a Isola Capo Rizzuto, 10 anni per Giuseppe Riillo, 34 anni, nato a Crotone, 12 anni per Alfonso Pietro Salerno, alias Fronzo, 60 anni, nato a Cutro, 8 anni per Salvatore Scarpino, alias Turuzzo, 50 anni, nato a Cutro. ©RIPRODUZIONE RISERVATA