Stalking, condanna confermata per Vecchi

REGGIO EMILIAConfermata al 35enne Silvano Vecchi - in Corte d'appello a Bologna - la condanna (per stalking e lesioni) ad un anno e mezzo di reclusione (senza sospensione condizionale della pena), oltre al pagamento di una provvisionale di duemila euro all'ex fidanzata che, dopo averlo denunciato, si è costituita parte civile tramite l'avvocato Vania Ferrari. Fra i due ex fidanzati la tensione resta alta, come era già emerso nel processo di primo grado in tribunale a Reggio Emilia. Infatti a Bologna, durante l'articolata arringa dell'avvocato di Vecchi (cioè il legale Vainer Burani) la donna è scoppiata a piangere, sentendosi ferita dalle parole del difensore. Da parte sua l'avvocato Burani ha evidenziato le contraddizioni presenti in questa vicenda, dicendo che le botte non sono provate e per il resto si tratta di telefonate e liti reciproche. Ma la Corte d'appello è di diverso avviso. Soddisfatta l'ex fidanzata («Ancora una volta giustizia è fatta») mentre il difensore guarda avanti («Faremo ricorso in Cassazione»). Dal primo dicembre Vecchi non è più agli arresti domiciliari.