Aemilia, il punto sul processo

REGGIO EMILIAOltre 140 sedute e un anno e mezzo di udienze. "A che punto siamo?". È questo il titolo di un'assemblea pubblica dedicata al processo Aemilia, in programma questa sera alle 20.30. L'incontro si svolgerà nella sala "Di Vittorio" della Camera del Lavoro di Reggio Emilia, in via Roma. All'incontro parteciperanno Tiziano Soresina, giornalista della Gazzetta di Reggio, e il collega Paolo Bonacini, collaboratore di ilfattoquotidiano.it e autore di "L'Emilia oltre Aemilia", un forum sul sito della Cgil reggiana. Ad organizzare l'evento, proprio la Cgil di Reggio Emilia, in collaborazione l'Anpi, l'Auser e Libera. «Il processo Aemilia, che mette sotto accusa la 'ndrangheta emiliana e la permeabilità alle mafie dei nostri territori, si avvia alla conclusione con gli ultimi colpi di scena legati alle testimonianze dei collaboratori di giustizia», affermano gli organizzatori in riferimento alle lunghe deposizioni rese dai due collaboratori di giustizia del processo, Valerio e Muto. Di qui la necessità di fare il punto della situazione sul maxi-processo che si sta svolgendo all'interno dell'aula speciale allestita nel cortile del Palazzo di Giustizia reggiano. «Anpi, Cgil e Auser, assieme a Libera - aggiungono gli organizzatori - sono le associazioni che con maggiore impegno hanno seguito lo svolgimento del processo, divulgandone i contenuti e svolgendo un'opera indispensabile di sensibilizzazione al tema». ©RIPRODUZIONE RISERVATA