«Beretti affronta con poche forze un grosso lavoro»

REGGIO EMILIAVotata all'unanimità dalla quinta commissione del Csm, il giudice Cristina Beretti sta andando verso la nomina a presidente del nostro tribunale dopo quasi un anno da vicario. E la senatrice reggiana Maria Mussini - vicepresidente del Gruppo misto - esprime soddisfazione: «Cristina Beretti è riuscita ad applicare al tribunale di Reggio un concetto ora molto utilizzato soprattutto nelle aziende private, quello della resilienza. L'attuale presidente vicario è riuscita infatti con le pochissime forze a disposizione ad affrontare un carico di lavoro enorme come quello del processo Aemilia senza clamori e senza fare soffrire l'attività ordinaria, con pazienza e sensibilità». Un riconoscimento doveroso che offre anche lo spunto per ricordare le gravi carenze di personale che gravano su via Paterlini e per le quali Mussini ha presentato due interrogazioni alla Giustizia per un radicale intervento di integrazione dell'organico.