Golf in fiamme, è un rogo doloso

Un gran rumore e un'auto che sgomma via nel buio lasciando, però, dietro di sè una macchina che brucia.
E' accaduto ieri pomeriggio, poco dopo le 18, in via Premuda e per l'ennesima volta l'incendio doloso di un'auto fa aleggiare l'ombra del racket sulla nostra città ormai sfiancata da questo genere di cupi avvertimenti. Nei pressi del rogo c'è una pizzeria e in diversi si sono resi conto che la Golf martoriata dalle fiamme è stata presa di mira da qualcuno giunto sin li per colpire.
Il piromane ha infatti appiccato il fuoco nel sedile posteriore della Golf e l'incendio è stato devastante: danni ingentissimi per la macchina, praticamente da rottamare.
Ma quelle fiamme dolose non hanno risparmiato nemmeno un'auto parcheggiata a fianco della Golf incendiata: danni quindi anche per una Lancia Y, il che ha fatto andare su tutte le furie il proprietario della macchina che è subito accorso.
Lanciato l'allarme, sul posto sono giunti in fretta i vigili del fuoco che hanno domato velocemente le fiamme, anche se ormai l'incendio aveva devastato la Golf presa di mira da un vandalo o da qualcuno che vuole intimidire il proprietario dell'auto, con la seconda ipotesi da ritenere più probabile.
Sulla vicenda sta indagando la polizia che ha raccolto sul posto anche alcune testimonianze, perché il raid non è certo passato inosservato a quell'ora domenicale, in una zona - il quartiere tre - tutto sommato tranquillo. Di certo il «rituale» delle auto incendiate da ignoti sta diventando un autentico stillicidio, per non parlare dei roghi nei cantieri edili gestiti da imprese calabresi.