Arriva un nuovo mezzo per la Croce Blu

CASTELFRANCO Per la Croce Blu di Castelfranco ecco un nuovo mezzo destinato al trasporto degli organi. Si tratta di uno dei progetti che hanno preso vita in Emilia Romagna grazie ai contributi raccolti con UniCredit Carta E, la carta di credito che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata, alimentando un fondo destinato a attività e progetti di solidarietà e supporto a favore di persone in difficoltà. È un'auto speciale, attrezzata per il trasporto degli organi e che potrà essere utilizzata per attività di accompagnamento di anziani e disabili. «La Croce Blu di Castelfranco, Nonantola e San Cesario - dice il presidente Giorgio Castelli - ringrazia UniCredit. Questa nuova auto ci permetterà di soddisfare in parte la richiesta dei quasi 25.500 servizi totali che l'associazione ha svolto nell'anno 2014 a favore della popolazione». «Da otto anni i clienti di UniCredit hanno contribuito a supportare progetti di utilità sociale» ha spiegato Giuseppe Zanardi, responsabile dell'area commerciale Modena UniCredit.