Trieste, uomini da un lato e donne dall'altro: è l'ultima spiaggia d'Europa divisa da un muro

video Le donne da un lato, gli uomini dall'altro. In mezzo, un muro bianco alto più di tre metri. A Trieste resiste l'ultima spiaggia divisa di tutta Europa: la Lanterna, chiamata più comunemente "Pedocin", è uno stabilimento balneare in pieno centro che conserva ancora oggi le regole del pudore di quando nacque sotto il dominio austriaco, più di un secolo fa. "Vengo qui con mia moglie e ci salutiamo all'ingresso. Lei va nel lato femminile con le sue amiche, io in quello maschile con i miei amici. Dalla nostra parte c'è molta più tranquillità", racconta un frequentatore del lido. "Non è più una questione di bigotteria ma di libertà: a noi donne piace chiacchierare, mentre gli uomini preferiscono giocare a carte", aggiunge una bagnante. Così, una divisione che può sembrare datata, mette d'accordo ancora oggi tutti i triestini, uomini e donne: "Nessuno si azzardi a toccarlo: i muri non ci piacciono ma questo è l'unico che vogliamo resti in piedi" Di Antonio Nasso

Giochi senza frontiere 20 anni dopo, il conduttore Andenna: "Oggi darebbe allegria a un'Europa cupa"

video Vent'anni senza 'Giochi senza frontiere'. Dal 1999, e nonostante le migliaia di richieste che ogni anno arrivano dai fan di tutta Europa, il celebre programma estivo in cui le nazioni europee si affrontavano in una serie di gare a squadre, non è più andato in onda. E il suo celebre conduttore, Ettore Andenna, è sparito dalla tv: "Oggi allevo polli e vivo in campagna con la mia famiglia, il mondo dello spettacolo mi ha emarginato", racconta Andenna. Che mantiene però intatto il suo amore per uno dei programmi che gli diede la notorietà: "Hanno fatto più i giochi per l'Europa che la Comunità europea. Era il programma simbolo delle nostre estati. Ci vorrebbe ancora quello spirito di apertura e voglia di conoscersi, in un'epoca in cui le frontiere, al contrario, si innalzano". Video di Antonio Nasso

Woody Allen, da Manhattan alla Scala: ''L'Europa mi ha sempre voluto bene''

video Woody Allen debutta alla Scala di Milano in una nuova veste, quella del regista d'opera. Il regista americano, infatti, porterà in scena la sua versione di "Gianni Schicchi" di Giacomo Puccini. "Mi sono ispirato al neorealismo italiano degli anni '50, come fosse un lavoro di De Sica o Fellini. L'Europa mi ha sempre voluto bene, anche quando i miei film in America non sono stati accolti benissimo, qui da voi erano un successo", ha spiegato Allen. "Ho sempre amato la lirica, ma per questioni di tempo non sono mai riuscito a finire di vedere un'opera: mi piacerebbe che mettessero in scena uno dopo l'altro tutti i terzi atti che mi sono perso in tutta la mia vita", ha concluso scherzando il regista newyorkese.Video di Antonio Nasso

Monza, Morgan sfrattato di casa: urla e tensione con la polizia: ''Ma lei è un boia''

video Stavolta non c'è stato niente da fare. Dopo il rinvio della scorsa settimana per motivi di salute, il cantante e volto televisivo Marco Castoldi, in arte Morgan, è stato sfrattato dalla sua casa di Monza.Dopo l'arrivo del custode giudiziario ci sono stati momenti di tensione con le forze dell'ordine, con Morgan che ha iniziato a urlare, prima di convincersi a lasciare l'abitazione. "Adesso farò il bohémien, ho anche dedicato una nuova canzone alla mia casa. Gli altri artisti che mi hanno lasciato solo? Non sono amici, pensano solo al loro nuovo disco", ha detto Morgan andando via. Con una battuta anche per la sua ex moglie, Asia Argento: "Colpa sua se siamo arrivati allo sfratto. Lo ha fatto solo per sadismo, non ha certo bisogno dei miei soldi". Di Antonio Nasso

Monza, Morgan cerca di evitare lo sfratto: ''Ma se mi cacciano sono già vestito da bohémien'''

video "Abbiamo depositato un'istanza al Tribunale per evitare lo sfratto". Di prima mattina, in quello che potrebbe essere l'ultimo giorno nella sua casa di Monza, il cantante e volto televisivo Marco Castoldi, in arte Morgan, prova a evitare in extremis di essere allontanato dalla sua abitazione, che è già stata venduta all'asta giudiziaria. "Se andrà male, lascerò la casa. Sono già vestito da bohémienne", ha scherzato Morgan di Antonio Nasso

Maturità, le tre buste tra Wilde, Einstein e Popper: ecco come funziona il nuovo orale

video "Quando mi hanno messo le tre buste davanti, ero terrorizzato". Gli studenti milanesi si sono cimentati con il nuovo esame orale di maturità: c'è chi ha "pescato" una frase di Oscar Wilde, chi la formula della relatività di Einstein, chi un pensiero di Karl Popper. "All'inizio ero nervosa, ma i professori sono stati molto collaborativi e mi hanno messa a mio agio", spiega una maturanda. "Dura in tutto circa un'ora, ti fanno parlare dell'argomento presente nella busta, chiedendoti di spaziare tra le diverse materie", spiega un altro. Che conclude con una battuta: "L'importante è scegliere la busta giusta". Video di Antonio Nasso

Maturità, la prima candidata a sperimentare il nuovo orale con le tre buste: "Sembrava un quiz"

video "Ero molto ansiosa perché non sapevo cosa aspettarmi". Emma Gianotti è la prima alunna del Liceo Classico Berchet di Milano a sperimentare il nuovo esame orale di maturità con le tre buste. "Ho scelto quella in centro e ho pescato Émile Zola. Da lì ho spaziato con diversi collegamenti, è durato tutto circa 50 minuti e i professori hanno cercato di aiutarmi, è stato tutto molto tranquillo", conclude Emma. Video di Antonio Nasso

Salvini: "Di Battista nuovo ministro per l'Europa? Troppo impegnato ad attaccarmi"

video "Presto annunceremo il nuovo ministro all'Europa. Se sarà Di Battista? No, lui è impegnatissimo: scrive libri, gira il mondo, attacca Salvini...". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, a margine del suo intervento al Festival del Lavoro a Milano, ha risposto alle domande dei cronisti sulla situazione nel governo. "Luigi stai sereno? No dai, queste cose portano rogna...", ha concluso Salvini.   (di Antonio Nasso)

Caso Csm, Bersani: "Lotti in Parlamento? Non l'ho portato io, avrò altre colpe"

video "Luca Lotti in Parlamento non l'ho portato io, ci è entrato con le sue gambe e con le primarie. Io avrò altre colpe". Così Pierluigi Bersani risponde alle domande dei cronisti sulla questione morale scoppiata nel Pd con lo scandalo Csm e sul ruolo di Lotti, entrato in Parlamento nel 2013 quando Bersani era segretario del partito. "Sento che qualcuno nel Pd dice che le nomine si sono sempre fatte così: devo essermi perso qualcosa, perché io certe cene non le ho mai fatte né ne ho mai avuto notizia". Video di Antonio Nasso

Monza, sfratto rinviato per Morgan: ''Sto male, lo Stato ha svenduto casa mia e mi ha lasciato i debiti''

video Lo sfratto di Morgan dalla sua casa di Monza è stato rinviato, probabilmente per problemi di salute del cantante. Mentre alcuni fan manifestavano la loro solidarietà e cantavano le sue canzoni, la custode giudiziaria mandata dal tribunale di Monza a eseguire il pignoramento ha accettato di posticipare di una settimana il giorno in cui l'artista dovrà lasciare l'abitazione, che è già stata venduta all'asta. "Sto male, adesso ho una settimana per cercare di ricomprare la mia casa che è stata svenduta dallo stato a un terzo del suo valore. Ho perso la casa e mi sono rimasti i debiti", ha raccontato Morgan alla fine di una mattinata lunghissima. "Cosa farò se la trattativa andrà male? Non lo so, non saprei dove andare e non potrei più lavorare". Di Antonio Nasso

Tecnologia, Fujifilm lancia la prima macchina che fa 'parlare' le foto stampate

video Aggiungere l'audio alle proprie foto, da oggi si può. Instax Mini LiPlay di Fujifilm è la prima macchina fotografica con stampa immediata che consente di aggiungere al proprio scatto anche un messaggio vocale (della durata massima di 10 secondi), grazie a un codice QR. "Abbiamo deciso di abbinare l'audio alla foto per permettere ai nostri utenti di catturare al meglio i loro momenti", spiega Hiroaki Shimosaka, presidente di Fujifilm Italia.video di Antonio Nasso

RepIdee 2019, Fazio: ''Le cose più belle del fare tv? Le telefonate di Mike e i grissini di Gorbaciov'

video "Dall'amicizia con Mike Bongiorno all'andare a cena con Mikhail Gorbaciov e sua moglie: in questi anni di tv mi sono successe molte cose bellissime". Così Fabio Fazio si racconta al vicedirettore di Repubblica Dario Cresto-Dina in occasione di Repubblica delle Idee 2019 a Bologna. "Cosa volete che mi importi se qualcuno se la prende con me tutti i giorni? Peggio per lui", ha concluso Fazio riferendosi agli attacchi del leader leghista Matteo Salvini. di Antonio Nasso