Senza Titolo

castel goffredoDopo un avvio di campionato stentato, la Castellana si è rimessa decisamente in carreggiata con i successi nei due derby contro Suzzara e Marmirolo e con l'ottima prova di domenica scorsa in casa della capolista Ome. Un pareggio 2-2 ottenuto in rimonta che, con un pizzico di precisione e di fortuna, si sarebbe anche potuto trasformare in vittoria. Il bicchiere è comunque mezzo pieno e forse anche di più, come conferma il direttore generale Alessandro Novellini: «Per come si era messa - sottolinea - siamo contenti della reazione d'orgoglio e di carattere dei ragazzi contro un avversario molto forte. Rimane il rammarico per quei venti minuti iniziali in cui abbiamo subito due gol, perché sappiamo che l'approccio doveva essere diverso. Se vogliamo fare una stagione da protagonisti e giocarci fino in fondo le nostre chance di promozione, dobbiamo migliorare sotto questo punto di vista».Unica nota stonata è stata l'infortunio muscolare occorso a Ibou Faye Pape, autore della rete del momentaneo 2-1 che ha riaperto il match e dato nuova linfa alla formazione allenata da Alessandro Cobelli. «Si tratta di uno stiramento - spiega Novellini - alla coscia destra che lo terrà ai box per tre settimane. Toccherà a Favagrossa prendere il suo posto al centro dell'attacco e sono convinto che saprà svolgere egregiamente il suo compito».La prima occasione di non far rimpiangere il centravanti senegalese ex Ospitaletto, a segno tre volte in queste prime cinque giornate, sarà al Comunale di Castel Goffredo contro il Lodrino, distante una sola lunghezza in classifica dai biancazzurri. Squadra rognosa, ostica. Ma che non può rappresentare un ostacolo insormontabile per chi, come il team di Cobelli, punta ai piani alti della classifica. «Partita da vincere - conclude la sua analisi il digì biancazzurro - per continuare nella nostra striscia positiva e acquisire ancora maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. Il campionato è molto equilibrato con tante squadre che hanno le carte in regola per fare il salto in Eccellenza, quindi non dobbiamo lasciare punti per strada». --Stefano Aloe© RIPRODUZIONE RISERVATA