Lo Iom cerca volontari: via al corso di formazione E poi tutti alla festa sociale

Le iniziativeIl corso per i volontari, la festa provinciale, il potenziamento delle attività all'interno dell'ospedale Carlo Poma. Per l'Istituto oncologico mantovano l'autunno si preannuncia denso di appuntamenti.«Abbiamo pianificato una serie di eventi e progetti che ci impegneranno molto nel prossimo futuro» dice il presidente Luciano Lanza, che ringrazia tutti i volontari per il lavoro a cui saranno chiamati a breve. «La collaborazione intensa e proficua con la direzione generale e i direttori di struttura dell'Asst - aggiunge Lanza - rende più agevole il nostro percorso permettendoci di ritornare a dare quell'aiuto e collaborazione che ogni giorno ci vengono richiesti». Il passaggio fondamentale sarà il corso di formazione che ha lo scopo di preparare nuovi volontari per entrare in corsia a fianco dei malati di tumore. Il corso partirà domani alle 18 con la presentazione da parte di Lanza, di Paola Aleotti, psicologa dello Iom e di Mara Furlani, responsabile dei volontari Iom. Seguiranno otto lezioni, due a settimana con cadenza il martedì e il giovedì, fino al 18 ottobre. Docenti saranno medici e infemieri del Poma.Venerdì alle 20 altro importante appuntamento con la "cena della solidarietà", al circolo ricreativo Cà Vecchia di Sustinente. Sarà la festa con cui lo Iom ringrazierà i suoi volontari, aperta a tutta la cittadinanza, alle istituzioni, alle autorità sanitarie e alle associazioni. Ospite della serata sarà Alberto Bertoli, figlio del cantautore Pierangelo, che parlerà del padre e proporrà i suoi successi. Il ricavato della serata andrà in beneficenza.Per prenotarsi bisogna telefonare al presidente Luciano Lanza (335 5822056), alla farmacia Verzola di Governolo (0376 668113), alla farmacia Guidotti di Sustinente (0386 43124), al circolo Cà Vecchia (0386 43257) e alle volontarie Mara Pasini (333 2399625) e Anna Zecchini (338 9971292). --