Senza Titolo

La rassegna Cinemambulante prosegue domani alle 21 a Castelletto Borgo (Asd Polisportiva, via Geminiano Montanari 14) con il film "Si muore solo da vivi" di Alberto Rizzi, durata 95 minuti. Trama: dopo il terremoto che gli ha portato via il fratello e la cognata, Orlando ha smarrito ogni direzione. Rintanato in una baracca sul Po, lui che era stato il frontman della band "Cuore aperto" non suona più e non riesce a tenersi un lavoro. I suoi genitori non sanno come scuoterlo dall'impasse, anche perché Orlando ha la responsabilità di Angelica, la nipotina undicenne rimasta orfana. Ma lui continua a vivere di ricordi, su tutti quello di Chiara, la donna della sua vita ora in procinto di sposarsi con un altro. A dare una scossa, questa volta positiva, alla sua vita sarà Giusi Granaglia, la ex manager musicale che lo spingerà a rimettere insieme i "Cuore aperto". Per ulteriori informazioni: tel. 0376-369860, www.ilcinemadelcarbone.it.MartedìUltimo appuntamentoper la Festa di piazzeMartedì alle 21 si svolgerà in piazza Bertazzolo-Sermide, a Mantova, la quarta e ultima serata della rassegna "Festa di piazze", in collaborazione con Archivio di Stato e Amici dell'Archivio di Stato, Comunità ebraica e Alkémika. In programma una conversazione sul quartiere ebraico. Per "A menadito", con la regia di Flavio Cortellazzi, Teatro Magro proporrà delle letture da "Il Giardino dei Finzi-Contini" di Giorgio Bassani, con Desirée Mora, e "Ogni cosa è illuminata" di Jonathan Safran Foer, con Lorenzo Mirandola. In programma anche il concerto di musica klezmer "La fisarmonica nel ghetto" con David Sarnelli dal balcone dello studio dell'artista Carlo Bonfà. Sarà possibile visitare la sacrestia dell'Archivio di Stato e la mostra di antichi documenti ebraici. Conferenza su Gabriele Bertazzolo nello spazio di Alkémika in via Norsa 4 e visita allo studio di Bonfà, con ingresso da via Pomponazzo.Da giovedìA Mariana Mantovanaè Festa del pesceTorna in piazza Castello, a Mariana Mantovana, la sagra di Santa Sabina - Festa del pesce, a cura della Pro Loco con il patrocinio del Comune. L'appuntamento è da giovedì a domenica: ad animare le quattro serate - apparecchiate con specialità di pesce di mare e piatti della tradizione - sarà anche la musica. Si comincia con il liscio dell'orchestra di Pietro Galassi, che ospiterà Ruggero Scandiuzzi (nell'area giovani ci sarà il dj Moreno Romanelli). Venerdì tuffo nel passato con "La grande notte italiana" in collaborazione con il Fura: si ballerà insieme a dj Spike e al vocalist Francesco Trava (nell'area giovani serata techno music a cura del dj Leo Pontini). Sabato il palco sarà per l'orchestra di Omar Lambertini (nell'area giovani la minimal music di dj Thomas Onorini). Domenica gran finale con Federica Cocco e la sua orchestra (nell'area giovani serata happy music insieme a dj Mark T). In piazza Castello si accederà con un'offerta libera.