Senza Titolo

Volley: Mondiale donneL'Italia batte la CinaÈ la quinta vittoriaQuinta vittoria consecutiva per la nazionale di pallavolo femminile ai mondiali in corso in Giappone: le azzurre di Mazzanti hanno battuto la Cina - oro olimpico a Londra 2016 - con un secco 3-1 (20-25, 26-24, 25-16, 25-20). L'Italvolley si è qualificata per il secondo round da prime del girone, ma soprattutto con il pieno di vittorie e punti (5v e 15p). Un ottimo biglietto da visita con cui presentarsi a Osaka (Pool F), dove dal 7 all'11 ottobre Chirichella e compagne si giocheranno l'accesso alla Top Six, affrontando le formazioni provenienti dal girone C: Thailandia, Azerbaigian, Russia e Stati Uniti. CiclismoMoscon si confermatricolore a cronometroGianni Moscon si conferma campione italiano a cronometro. Il trentino di Cles dopo il quinto posto al Mondiale è riuscito a ottenere nuovamente la maglia tricolore nella corsa contro il tempo. Il portacolori del team Sky ha vinto a Cavour davanti a Filippo Ganna, riuscendo a rimontare nella parte conclusiva del tracciato e staccandolo di 2 soli secondi. Sul terzo gradino del podio Fabio Felline con un ritardo di 57 secondi.Formula 1 in GiapponeVettel carica la Ferrari«Adoro Suzuka»«Non mi piace l'approccio dell'ora o mai più. Dobbiamo cercare di attaccare e Suzuka è la mia pista preferita»: parola di Sebastian Vettel che guarda al gran premio del Giappone con ottimismo e morale alto, nonostante la lotta per il titolo mondiale lo veda attardato di ben 50 punti rispetto a Lewis Hamilton. «Qualcuno pensa che la macchina non sia al top, ma non è così - le parole del ferrarista - Siamo sempre stati in alto per tutto l'anno, tranne per qualche gara». MotoGp in ThailandiaLorenzo su Marquez«Un irresponsabile»Tra tante incognite, i piloti della MotoGp si apprestano ad affrontare per la prima volta il circuito di Buriram, sede del Gp della Thailandia. Proprio le insidie dovute alla nuova pista - provata solo qualche giorno in test condotti a febbraio - e al clima potranno creare qualche sorpresa per un mondiale che sembra già ai titoli di coda. Jorge Lorenzo non ha ancora digerito lo "scherzo" di Aragon causato da Marquez. Solo oggi, dopo le prime libere, lo spagnolo della Ducati deciderà se correre e intanto ribadisce le sue accuse al connazionale, definito «irresponsabile e spericolato».