Alberto Fortis tra gli ospiti di "EmozionArti"

"Disanima Piano. EmozionArti" rassegna di tre giorni tra musica, arte, teatro, fotografia e cucina, torna per il quarto anno nel giardino di Casa Scalori in via Chiassi 10 a Mantova durante il lungo week end di Festivaletteratura. Sarà Alberto Fortis l'appuntamento di punta di questa edizione che, come ogni anno alterna artisti affermati e nuove proposte. «Tanta fatica e tanto amore che vengono ripagati dal gradimento del pubblico, ormai fidelizzato - ha spiegato Stefano Guernelli, presidente dell'associazione culturale "Disanima Piano" -. Certamente durante Festivaletteratura le proposte culturali sono molte. Non abbiamo voluto spostare la nostra rassegna che riteniamo essere particolare e non sovrapponibile ad altro». L'inaugurazione sarà giovedì 7 settembre alle 17.30 con la Dual Band, un gruppo milanese che propone un melange raffinato di musica e sketch. In contemporanea sarà inaugurata la mostra fotografica di Marta Buso e Francesca Maccari. Il primo giorno si conclude alle 21.15 con il concerto dei Rappresentanti di lista che si esibiranno in un live "strambo, oltreilgenere, pop, popolare: tristezza, rabbia, felicità". Venerdì si inizia alle 17.30 con "Mediterraneo d'autore" interpretato dai Corimè, e, alle 21.15, sarà la volta di Alberto Fortis e il suo "Con te in tour". Questo sarà l'unico evento a pagamento, ad esclusione dei soci, 15 euro fino ad esaurimento posti. La giornata di sabato si aprirà alle 17.30 con l'ilarità intelligente del comico Fabrizio Casalino in "Pochi, maledetti, subito" e si concluderà alle 21.15 con la compagnia teatrale Nando e Maila in "Sconcerto d'amore". Ad esclusione dell'ultimo evento, che prevede un "palcoscenico" speciale alto sei metri, tutti gli altri eventi, in caso di maltempo si terranno all'Auditorium Mamu di largo Pradella. «Tra le novità di quest'anno c'è stata la migrazione di "Disanima Piano" che nel corso dell'anno dal giardino romantico e intimo di Casa Scalori si è spostato in altri luoghi ricchi di storia e culturale delle dimore mantovane e del circondario - ha aggiunto Paola Bruschi, socio fondatore del festival -. La parola ricorrente è emozionare, perché in questo termine è racchiusa la filosofia della nostra proposta». Alla presentazione sono intervenuti anche Giovanni Pasetti, consigliere comunale, che ha sottolineato, oltre alla qualità della proposta, la sua continuità e la capacità di rendere attuali e fruibili le bellissime location in cui si svolgono gli incontri, e l'assessore Andrea Caprini che ha invece colto la valenza sociale di un'esperienza collettiva vissuta in uno spazio intimo che crea un legame speciale tra pubblico e artisti. Un aspetto di rilievo ricopre infine il momento della degustazione a buffet realizzata personalmente da Alessandra Scalori. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www. disanimapiano.com, telefonare al numero 338 4947909.Paola Cortese