STRAGE DI USTICA APPELLO A RENZI PER LA VERITA'

DI DARIA BONFIETTI Verità che ci è stata consapevolmente negata, prima con la menzogna di un cedimento strutturale in un cielo completamento sgombro, poi con una vergognosa catena di menzogne, soppressione di prove, depistaggi, false informazioni, occultamenti e distruzioni di documenti. E rendiamo onore all'impegno di tanti, a Mantova, voglio ricordare le istituzioni cittadine, il Comitato mantovano per la verità, che con ostinazione hanno continuato a far sentire la necessità di continuare a cercare. Poi è venuta la sentenza-ordinanza del giudice Priore, nel 1999, che ha squarciato il muro delle falsità e ci ha detto che quel cielo non era vuoto, si era svolto un vero e proprio episodio di guerra aerea e più recentemente le sentenze definitive della Cassazione ci hanno dato la verità: il Dc9 è stato abbattuto e i ministeri dei trasporti e della difesa sono responsabili per non aver tutelato le vite di innocenti cittadini e per avere in più modi ostacolato la verità. Ci basta? Ancora no, oggi noi diciamo con forza che c'è ancora bisogno di verità, perché il quadro di quello che è successo in cielo deve essere completato: vogliamo sapere i responsabili oggettivi e cosa si stava svolgendo a nostra insaputa di così indicibile nei nostri cieli. È quello che sta cercando di appurare la nuova indagine della Procura della Repubblica di Roma. È la pagina più difficile da scrivere perché chiama in causa le responsabilità di altri stati e perché nello stesso tempo ha bisogno della collaborazione di quegli stessi stati, amici e alleati, che obiettivamente hanno avuto la possibilità di assistere o partecipare alle operazioni. E a questo punto tutto deve passare nelle mani del governo del nostro Paese, che deve essere consapevole una volta per tutte che in quella tragica notte quando si sono spezzate le vite di 81 innocenti cittadini che tranquillamente viaggiavano su un aereo di linea, si sono anche colpiti profondamente i diritti e la dignità del nostro Paese. Nessuno ha allora dato spiegazioni, ora il governo, la nostra diplomazia deve esigere quelle informazioni che possono davvero supportare l'inchiesta della nostra magistratura. E io mi sento di chiedere espressamente al presidente del Consiglio, proprio nel momento in cui l'Italia si appresta a divenire per un semestre guida della politica europea, di impegnarsi per difendere la dignità nazionale, facendo sentire a tutti i Paesi la forte determinazione dell'Italia nel pretendere quelle risposte, quella collaborazione per troppo tempo inesistenti. Presidente Associazione parenti vittime strage di Ustica