"Alla ricerca di Vivian Maier": stasera il documentario

Uno scatolone al mercatino delle pulci, centinaia di negativi e pellicole, una delle collezioni più incredibili del Novecento e una baby sitter sconosciuta: questi sono gli ingredienti principali di "Alla ricerca di Vivian Maier", il film in programma questa sera (21.15) al cinema del Carbone (Mantova, via Oberdan) e dedicato a una delle più affascinanti e poetiche fotografe "di strada" del secolo scorso. La vicenda di Vivian Maier ha dell'incredibile. Del tutto sconosciuta in vita, la sua scoperta si deve al fotografo John Maloof, che nel 2007, mentre cercava materiale per un suo libro al mercato delle pulci di Chicago, si è imbattuto in uno scatolone di negativi che si è rivelato essere, una volta aperto, una delle più straordinarie collezioni fotografiche del XX secolo. Qualche anno dopo andando alla ricerca dell'autrice, scomparsa nel 2009, Maloof si è reso conto di avere tra le mani una storia da romanzo: Vivian Maier è stata una fotografa "di strada" eccezionale, che ha accuratamente occultato la sua attività fino alla morte, non stampando quasi mai le sue fotografie (oltre 150mila scatti) e preferendo fare la tata per le famiglie benestanti di Chicago, spesso sotto falso nome. Maloof e l'amico produttore Charlie Siskel hanno deciso di trasformare la ricerca su Vivian Maier in un documentario che unisce le testimonianze di chi l'ha conosciuta alle pellicole in super8 e 16mm da lei stessa girate. La storia di Maier è densa di contraddizioni e il documentario ne percorre solo alcune: la vita affettiva apparentemente inesistente, i possibili disturbi mentali, la riservatezza quasi maniacale, l'attrazione per la cronaca nera. Sicuramente il personaggio che ricostruisce il documentario rimarrà impresso nella storia: un paradosso per una donna così schiva e solitaria in vita, che dopo la morte ha invece toccato così tante persone. A introdurre il film sarà Gianni Cossu del Fotocineclub Mantova. Il biglietto per il singolo spettacolo costa 7 euro intero, 5 euro soci cinema del Carbone, soci Fotcineclub, studenti scuole superiori e Università di Mantova. Per ulteriori informazioni è possibile contattare: 0376.369860 - info@ilcinemadelcarbone.it - www.ilcinemadelcarbone.it.