Luminarie: 100mila euro Per i cantieri scolastici stanziati solo 160mila

Il Comune conferma l'intenzione di investire 100mila euro per le luminarie di Natale. Ieri la riunione operativa con i rappresentanti delle categorie economiche per esaminare le proposte e dare il via al progetto. A gestire le risorse e la pianificazione dell'intervento non sarà però l'Unione del commercio ma Mantova Expo, la società pubblico-privata presieduta da Werther Gorni.
Nonostante le ristrettezze di bilancio (solo qualche giorno fa l'assessore Marcello Napoli era stato costretto a destinare solo 160mila euro dell'avanzo di amministrazione per gli interventi di manutenzione delle scuole) via Roma punta insomma ad un Natale in grande stile. L'obiettivo è illuminare al meglio la città (lo scorso anno le luci in stile Unesco avevano sollevato un mare di polemiche, e non solo tra gli operatori commerciali) e fare in modo che la gente torni in centro per fare acquisti durante le feste.
Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla gestione delle risorse (a sollevare dubbi sull'opportunità di affidare all'Uncom il contributo di 100mila euro, associazione che fino a pochi mesi fa aveva tra i dirigenti l'attuale assessore alle attività produttive Fulvio Freddi, erano stati Confesercenti e la Lega, che ha presentato anche un'interrogazione in consiglio) il Comune ha scelto di percorrere un'altra strada. Aprendo il tavolo a diverse associazioni di categoria - ieri alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di Upa, Cna, Uncom, Confesercenti, Ape e Confindustria - e affidando la gestione delle risorse economiche e della progettazione degli interventi a Mantova Expo, la società pubblico-privata che ha tra gli scopi la promozione del territorio. Una strada che dovrebbe portare anche a ricevere un ulteriore contributo economico da parte della Camera di commercio. Via Calvi aveva infatti aveva condizionato l'erogazione di eventuali finanziamenti per le iniziative del Natale in città al coinvolgimento di tutte le associazioni di categoria.
Tra le proposte emerse ieri all'incontro, al quale hanno partecipato anche il sindaco Nicola Sodano e l'assessore al turismo Vincenzo Chizzini, c'è quella di preparare un cartellone unico di eventi che comprenda tutte le attività che si svolgeranno nel periodo delle feste in città. Concerti, spettacoli, mostre, bancarelle e appuntamenti legati alla tradizione, promossi sia dal pubblico che dagli operatori privati.