Le istituzioni sono poco rosa E' donna un consigliere comunale su 4

!-- gabriele de stefani -- Arrivano i primi risultati della ricerca, voluta dalla Provincia e condotta dall'Istituto di storia contemporanea, sulla partecipazione femminile negli organi rappresentativi e di governo nelle amministrazioni del Mantovano. E i risultati sono poco sorprendenti, in un paese a basso tasso di coinvolgimento politico del gentil sesso qual è l'Italia: ad oggi è donna solo un consigliere comunale su quattro e siamo a quota 23% sul totale dei nostri amministratori locali. Ben al di sotto delle ormai celebri quote rosa, benché in questo senso Mantova non sia un'eccezione: il dato è in linea con quello nazionale. I primi risultati della ricerca saranno a breve pubblicati sul sito web della Provincia, che aveva avviato il progetto un anno e mezzo fa, in occasione dei festeggiamenti per il 60º anniversario della concessione del diritto di voto alle donne. Il lavoro non è dei più agevoli per la difficoltà di reperire informazioni e la loro frequente incoerenza (non è raro che il ministero dell'Interno e i Comuni presentino dati diversi). Alla presentazione di ieri era presente anche Maria Zuccati. Si tratta di un personaggio storico: l'ex esponente del Pci fu la prima assessore provinciale donna nel 1956 e la prima nella Giunta di via Roma quattro anni dopo. Il Comune di Goito invece fu il primo ad essere guidato da una signora: nel 1949 Gina Magnoni fu eletta sindaco, 44 anni prima che anche il capoluogo venisse affidato a Claudia Corradini. (g.d.s.)BR