Il Bottoli Artoni punta più in alto

MANTOVA. E adesso spazio alle vittorie. Il nuovo Bottoli Artoni Zoccorinese di Aldo Ghidetti e Secondo Volpi si è presentato ai sostenitori con l'intento di migliorare lo score di successi del 2003. All'Artoni Trasporti presidente, patron e sponsor hanno messo in mostra i loro gioielli.
Ventun atleti, suddivisi tra under 21, under 23 e elite, che già nello scorso fine settimana hanno confermato di poter puntare a traguardi ambiziosi.
La cerimonia, coordinata ieri mattina dal giornalista mantovano Werther Gorni, si è aperta con un filmato nel quale, oltre a illustrare i progetti dei singoli atleti e del loro direttore sportivo, si poneva in risalto il prestigio che la società rivierasca ha raggiunto nello sport delle due ruote in ambito nazionale avvicinandolo a quello che gode la città di Mantova in campo artistico.
Subito dopo sono intervenuti i patron, cav. Angelo Bottoli, cav. Luigi Artoni e Giovanni Villa, che hanno ribadito all'unisono la propria passione nei riguardi del ciclismo ed hanno stimolato agli atleti ad un costante impegno e serietà.
Sia Mauro Redolfini, presidente provinciale del Comitato olimpico, e sia Bruno Righetti, consigliere regionale della Federazione italiana ciclismo, hanno poi formulato gli auguri agli atleti del sodalizio rivaltese per una stagione vissuta sempre ai vertici della disciplina.
I due hanno sottolineato l'importanza degli sforzi economici che vengono compiuti dai patron del team perché questo e lo sport del ciclismo in genere, si migliori costantemente.
Prima dei saluti conclusivi vi è stato l'amaro sfogo del tecnico regionale della pista, Luciano Meneghelli, che rimarca il dato della mancanza di attenzione nei riguardi di questa disciplina da parte del comitato.
Al di là di questo il suo intento è quello di ripetere, come Lombardia, i risultati delle scorse stagioni vale a dire due titoli italiani nel 2002 e due nel 2003.
La rosa:Sergey Babenko (Elite), Franco Bettoni (Undar 21), Stefano Bonini (E), Diego Caccia (E), Giovanni Carini (U), Daniele Callegann (U), Norberto Castelli (U), Marco Cattanea (U), Giovanni Cortinovis (U), Miculà De Matteis (U), Cnstiano Fumagalli (U), Francesco Gavazzi (U), Edoardo Girardi (U), Matteo Greggianin (E), Alessandro Maserati (E), Gianluca Mai (U) 1 Paolo Montanari (U), Frabice Piemontesi (U), Aristide Ratti (U).(g.b.)