Per il De Biasi Automatismi una prova d'appello a Usmate

SUSTINENTE.Il grande equilibrio tra le formazioni impegnate nell'attuale stagione di serie B femminile è stato direttamente proporzionale, quest'anno, alla discontinuità dei risultati ottenuti dal De Biasi Automatismi. Ecco perché anche la 4ª giornata di ritorno assume i connotati di un'ulteriore prova d'appello per il quintetto di Squassabia, dopo la sconfitta casalinga di sette giorni fa ad opera del Vittuone, la quale, a sua volta, era stata preceduta da una gara da incorniciare per le ragazze sustinentesi, capaci di imporsi brillantemente ai danni del quotatissimo Idea Sport.
Il match esterno di oggi contro l'Usmate (inizio ore 17.30) appare dunque difficile da decifrare, anche se il De Biasi Automatismi dovrebbe incontrare minor resistenza rispetto alle due partite precedenti. «L'Usmate - spiega il dirigente Sergio Martini - è una squadra che pur non potendo vantare grandi individualità fa del collettivo la sua arma più pericolosa. Le nostre avversarie sono molto precise al tiro da tre punti anche se la loro manovra risulta un po' macchinosa da sotto canestro. Dovremo dunque decidere quale tattica scegliere in fase di difesa, ossia se contrastare direttamente al tiro piuttosto che impostare la partita sul gioco a rimbalzo. Nel match di andata eravamo riusciti a imporci pur soffrendo per più di tre quarti di incontro. Dovremo scendere in campo con la massima concentrazione cercando di sfruttare al meglio le nostre potenzialità». (a.c.)