Silurato il padre dell'atomica

ISLAMABAD.Abdul Qadir Khan, il «padre» della bomba atomica pachistana, è stato silurato: sotto le pressioni Usa il presidente Pervez Musharraf lo ha rimosso dall'incarico di consigliere speciale per il «programma strategico», equivalente a un incarico di ministro. Khan è di fatto agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Islamabad.
La rimozione di Abdul Qadir Khan è stata motivata dalla necessità di «facilitare» l'inchiesta aperta un mese fa sul sospetto contrabbando di tecnologia e addirittura di materiale nucleare in cui scienziati pachistani sarebbero stati coinvolti tra gli anni '80 e '90 a favore di Iran, Libia e fors'anche Corea del Nord. Inchiesta corroborata dalle compromettenti rivelazioni giunte da Teheran e Tripoli. Il «padre della bomba islamica» e i suoi collaboratori sono accusati di avere venduto tecnologia nucleare a Iran e Libia.